Gli svincolati in Francia: Gourcuff, Berbatov e gli altri


Alla scoperta dei calciatori di Ligue 1 che il 30 giugno si ritroveranno svincolati tra campioni in declino, occasioni e scommesse: da Gourcuff a Berbatov, da Malouda a Squillaci fino al giovane portiere Hassen

– di Marco Vigarani –

Tra gli svincolati della Ligue 1 è Gourcuff il pezzo pregiato (ph. Zimbio)

Tra gli svincolati della Ligue 1 è Gourcuff il pezzo pregiato (ph. Zimbio)

Il percorso tra i futuri svincolati dei campionati più importanti d’Europa arriva oggi in Francia per scoprire le occasioni offerte dalla Ligue 1. Se la stella è rappresentata da un ragazzo che ha già fallito abbastanza clamorosamente in Italia, non va trascurata la possibilità di acquistare a parametro zero un giovanissimo portiere di talento. Il campionato francese però offre soprattutto alcuni atleti ultratrentenni con una carriera importante alle spalle ma che hanno dimostrato di poter ancora dare qualcosa giocando magari non su ritmi elevatissimi.

La stella – Yoann Gourcuff è un nome che sicuramente tutti gli appassionati di calcio italiano ricordano bene. Nel 2006 doveva essere la nuova stella del Milan ma in realtà non ha mai iniziato a brillare e così dopo un paio d’anni con più ombre che luci è tornato in Francia dove ha ritrovato la strada smarrita tra Bordeaux e Lione. Trequartista elegante e duttile anche se fisicamente abbastanza fragile, il quasi 29enne francese può ricoprire praticamente tutti i ruoli dalla linea di centrocampo in avanti avendo anche una certa familiarità con il gol ed è sicuramente il pezzo pregiato tra gli svincolati della Ligue 1: ovviamente su di lui hanno già messo gli occhi numerosi club europei compresa la Lazio.

A soli 20 anni Hassen era già diventato il portiere titolare del Nizza (ph. OGC Nice)

A soli 20 anni Hassen era già diventato il portiere titolare del Nizza (ph. OGC Nice)

Gli affari – Merita però grandissima attenzione anche la situazione di Mouez Hassen, portiere di soli vent’anni che non ha ancora rinnovato il contratto con il Nizza nonostante una stagione appena conclusa con 31 presenze che lo ha consacrato come precoce titolare. Ha invece qualche anno in più (24) ma ha accumulato a sua volta una discreta esperienza anche il collega Anthony Mfa Mezui del Metz che fra pochi giorni aggiungerà il suo nome all’elenco degli svincolati in cerca di un nuovo contratto. Restando in tema di giovani interessanti è impossibile non fare il nome di Ismael Diomandé, mediano classe 1992 già nel giro della selezione maggiore della Costa d’Avorio, che si libererà ben presto dal contratto con il Saint Etienne e piace molto all’Inter. L’attaccante 30enne Christophe Mandanne ha chiuso l’ultima stagione al Guingamp con 17 gol in 46 presenze e, svincolato, potrebbe cedere alle richieste degli Emirati Arabi.

SVINC FRA

C'è anche la Sampdoria sulle tracce di Dimitar Berbatov (ph. Zimbio)

C’è anche la Sampdoria sulle tracce di Dimitar Berbatov (ph. Zimbio)

I veterani – La Francia appare però soprattutto ricca di calciatori ormai a fine carriera, alcuni anche con esperienze importantissime alle spalle, che potrebbero offrire il loro contributo ancora per un paio di stagioni. In ordine di ruolo si parte con il difensore centrale Sebastien Squillaci che ha vissuto i suoi anni d’oro tra Monaco, Lione, Siviglia ed Arsenal ma ora a 34 anni si svincolerà dal Bastia dopo una stagione da titolare. Sull’esterno è invece disponibile il suo ex compagno Francois Clerc (32enne accostato nei mesi scorsi all’Atletico Madrid) mentre spostandosi verso la zona offensiva spicca il nome di Florent Malouda, ex stella del Chelsea che però ha ancora qualche cartuccia da sparare come testimoniano le 28 presenze con 3 gol e 5 assist nella stagione appena conclusa. Non va sottovalutato però neanche il bulgaro Dimitar Berbatov che entrerà nell’elenco degli svincolati dopo due anni al Monaco e ha attirato le attenzioni della Sampdoria, a caccia di un veterano per il suo attacco.

Dopo un anno da spettatore, Makoun è pronto a rimettersi in gioco (ph. Zimbio)

Dopo un anno da spettatore, Makoun è pronto a rimettersi in gioco (ph. Zimbio)

Il disperso – Poco più di cinque anni fa il centrocampista Jean Makoun siglava il gol che consentiva al Lione di battere il Real Madrid in Champions League. La sua vena realizzativa nonostante la posizione arretrata sul campo e la grande personalità dimostrata con le maglie di Lille e Lione lo hanno quindi portato ad essere spesso oggetto del desiderio di numerose società, comprese le nostrane Inter e Juventus. Persi due anni all’Aston Villa, egli ha poi recuperato all’Olympiacos e successivamente anche al Rennais anche se nell’ultima stagione il tecnico Montanier ha deciso abbastanza clamorosamente di fare a meno di lui dopo la prima presenza stagionale. Da luglio il 32enne camerunense sarà libero di scegliere la sua nuova squadra sfruttando la condizione di parametro zero.

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *