Gol e assist per Giannone, Moras sbaglia porta


I goleador di giornata tra gli ex rossoblù ancora in Italia sono Siligardi e Giannone che regala anche un assist. Passaggi decisivi anche per Belfodil e Mantovani mentre invece Moras realizza un autogol. Espulsione per Valiani

– di Marco Vigarani –

Ishak Belfodil sta deludendo a Parma (ph. Zimbio)

Ishak Belfodil sta deludendo a Parma (ph. Zimbio)

La Serie A degli ex rossoblù si rivela davvero povera di soddisfazioni in questo turno visto che l’unica prestazione davvero importante è quella di Ishak Belfodil che sorprende la Juventus con il suo Parma e regala a Mauri l’assist per il gol che decide la gara: stagione comunque da dimenticare per il 23enne algerino che non ha ancora trovato la via del gol. Vincenti anche i clivensi Radovanovic e Meggiorini, va segnalata però l’impresa dell’ex tecnico Stefano Pioli che ha condotto la sua Lazio fino al secondo posto in classifica. Prestazioni decisamente deludenti per Ekdal che perde un’infinità di palloni nel Cagliari e per il subentrato Succi che non replica il miracolo della scorsa settimana ma anche per il granata Moretti che causa il rigore con cui la Roma pareggia i conti a Torino. Il peggiore della categoria però è sicuramente Vangelis Moras che gioca al centro della pessima difesa del Verona rivitalizzando l’Inter e sigla addirittura l’autogol che chiude la gara sul 3-0 per i nerazzurri.

Luca Siligardi, protagonista a Livorno (ph. Zimbio)

Luca Siligardi raggiunge la doppia cifra in classifica marcatori (ph. Zimbio)

Passando alla Serie B si segnala il ritorno al gol di Luca Siligardi del Livorno, che ha infilato un preciso destro (pur essendo mancino) alle spalle del portiere della Pro Vercelli nel corso della gara conclusa sul 3-3: si tratta della decima marcatura stagionale per il fantasista di scuola Inter Nella stessa sfida anche il compagno Galabinov, confermato nell’undici titolare, si è reso utile pur non trovando la via della rete. Assist vincente per il difensore perugino Andrea Mantovani in occasione della prima rete sul Varese mentre si è distinto per tenacia e applicazione tattica anche il terzino Rubin nel Modena, uscito vincitore dal campo al pari del collega Vitale che invece indossa la maglia della Ternana. Vittorie e buone gare anche per Frara del Frosinone così come per Di Gennaro e Manfredini nel Vicenza mentre invece rimedia un’espulsione pesante Valiani, centrocampista attualmente in forza al Latina, che è tra i protagonisti di un finale di gara nervoso a Lanciano e riceve un cartellino rosso pesante che lo esclude dal derby ciociaro di stasera.

Luca Giannone alla Reggiana (ph. Gazzetta di Reggio)

Luca Giannone è tornato protagonista alla Reggiana (ph. Gazzetta di Reggio)

Nel complesso però la prestazione più importante arriva dalla Lega Pro ed in particolare da Luca Giannone che torna in campo dopo un infortunio con la maglia della Reggiana e, da subentrante alla mezz’ora della ripresa, prima regala un assist vincente ad un compagno poi sigla il definitivo 3-0 al termine di un dribbling ubriacante. Ancora positiva anche la prova fornita da Casini con il Forlì così come quella di Bandini nel Prato. Niente gol per gli attaccanti Yaisien (Arezzo) e Della Rocca (Novara) che però partono comunque nell’undici titolare al pari di Loviso, capitano del Gubbio. Continuano ad avere purtroppo pochissima fortuna i portieri ex rossoblù finiti nella terza categoria: solo panchina per Lombardi al Santarcangelo mentre invece Malagoli a Mantova e Venturi alla Cremonese non sono rientrati neanche tra i convocati dei rispettivi allenatori.

 

TOP FLOP
Giannone – torna in campo nella ripresa dopo diverse settimane out per infortunio e ritrova subito il feeling con il pallone: assist più gol per lui Moras – nelle prime due marcature dell’Inter c’è in qualche misura il suo zampino e alla fine pensa bene di realizzare direttamente un autogol
Siligardi – dopo qualche turno di appannamento, torna al gol pur non trovando la vittoria: sono già 10 in campionato per lui Moretti – prova solida macchiata gravemente dall’intervento che genera il rigore che consente alla Roma di pareggiare i conti
Pioli – la sua Lazio rifila un poker alla rivelazione Empoli e vola fino al secondo posto superando la Roma Valiani – una seconda ammonizione quasi fortuita lo costringe a saltare il sentitissimo derby contro il Frosinone
Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *