Goleada azzurra contro San Marino: l’Italia 2 c’è. Super Lapadula


L’Italia sperimentale di Ventura travolge 8-0 San Marino con tripletta di Lapadula e mostra di essere pronta a dare una mano al ct

– di Marco Vigarani –

Tripletta per Lapadula: esordio da sogno (ph. Zimbio)

Amichevoli come quella di ieri sera obbligano a tirare fuori dal cassetto il pallottoliere ed ovviamente hanno una valenza assolutamente ridotta, ma possono dare comunque risposte confortanti. Non sono gli otto gol rifilati al povero San Marino a far sperare il ct Ventura in futuro aureo, ma l’atteggiamento mostrato dalle seconde scelte è qualcosa su cui poter riflettere. Chi ha giocato ieri probabilmente non vedrà quasi mai nel prossimo futuro il proprio nome in una lista dei convocati per una gara ufficiale ma tutti i ragazzi schierati in questo test hanno dimostrato di essere affamati e magari pronti a scalzare un titolare infortunato o svogliato. La concorrenza dal basso può essere uno stimolo per tutti e proprio per questo Ventura a fine partita ha spiegato: “C’erano i calciatori dello stage e in ballo c’era la possibilità di dire chi sono e cosa vogliono diventare. Abbiamo fatto buone giocate, tutte di prima, con la ricerca sistematica di quelle cose che abbiamo provato nei pochi allenamenti. Il segnale che mi hanno dato è che anche questi ragazzi vogliono arrivare. Non so se qualche ragazzo di questi sarà utile già per la Spagna, ma sicuramente qualcuno farà parte della Nazionale del futuro“.

Soddisfazione per il ct Ventura (ph. Zimbio)

Elencare le giocate sarebbe superfluo così come si farebbe fatica ad individuare una vera e propria graduatoria di rendimento dopo una gara dominata senza timore però evidentemente merita una menzione speciale Gianluca Lapadula, attaccante del Milan che ha rubato la scena a tutti con una tripletta impreziosita da colpi di classe autentica. Nel postpartita ha poi dichiarato: “Era una partita importante per me perché era l’esordio, sono contento delle giocate fatte. Io cerco sempre di rendermi utile, dando il massimo. Milan nel futuro? Sto benissimo, l’ho voluto fortemente, ma poi si vedrà“. A proposito di qualità e senso estetico impossibile non parlare anche della magnifica rete realizzata da Matteo Politano, subentrato nella ripresa ed auotre del 7-0 con un lob da fuori area che si è spento all’incrocio dei pali. Nel primo tempo tanto lavoro ed anche un gol per il centravanti atalantino Andrea Petagna e ad inizio ripresa esultanza pure per il suo compagno Mattia Caldara, difensore bomber già acquistato dalla Juventus. Bene anche il collega Gianmarco Ferrari, anche lui a segno dopo la salvezza miracolosa con il Crotone.

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *