Grandi occasioni per Borini e Galabinov, dubbi per Diamanti e Gilardino


Il panorama degli ex vede alcuni ragazzi di fronte ad occasioni eccellenti come Borini, Galabinov e Coda ma anche altri rimasti a piedi

– di Marco Vigarani –

Se Dzemaili continua imperterrito a fare la differenza in campo anche in Canada firmando una micidiale accoppiata di gol e assist nel successo degli Impact sul DC United, il mercato ci offre interessanti spunti di riflessione sul destino di altri ex rossoblù.

Fabio Borini torna in Italia dopo 5 anni (ph. Milan TV)

Guardando alla Serie A in particolare spiccano le storie di tre attaccanti che sorprendentemente si trovano ad affrontare probabilmente l’occasione più importante della propria carriera pur in momenti e contesti molto diversi. Il primo della lista è ovviamente Fabio Borini che ha la possibilità di tornare in Italia dopo l’esperienza in Inghilterra e di far parte del nuovo ed ambizioso corso del Milan cinese: un colpo a sorpresa ed un innesto che dovrà sgomitare per trovare spazio nelle gerarchie di Montella. Prestito con obbligo di riscatto e ritorno in Italia per la punta a cinque anni di distanza dall’esperienza in giallorosso. Arriva invece a 28 anni compiuti la grande occasione di Andrej Galabinov che ha firmato poche ore fa con il Genoa: si tratta della sua prima esperienza in Serie A che arriva dopo annate ricche di gol e assist tra Avellino, Livorno e Novara, per il centravanti bulgaro ecco un’altra bella sfida. Anche per Massimo Coda potrebbe valere il medesimo discorso visto che il neopromosso Benevento ha deciso di offrirgli una probabile maglia da titolare nel suo nuovo attacco. In questo caso non possiamo parlare di un esordio nella categoria ma quasi visto che finora il 28enne toscano ha collezionato appena 18 presenze in A nell’anno del disastro finanziario del Parma.

Ex compagni in rossoblù e in azzurro, Diamanti e Gilardino si trovano ora senza squadra (ph. Zimbio)

Non solo storie di successo però quest’oggi ma anche vicende di chi fatica a ricollocarsi e deve rinunciare magari a qualcosa sul piano dei sogni o del denaro. È il caso di Alessandro Diamanti che è stato di fatto ormai scaricato dal Palermo dopo la retrocessione ed ora sta cercando una nuova squadra prima di firmare la rescissione. Il fantasista toscano, per il quale il nuovo tecnico rosanero ha definito riduttiva la Serie B, ha cercato negli ultimi giorni di proporsi alla Sampdoria ma non è arrivata la fumata bianca. Anche l’amico fraterno Alberto Gilardino si ritrova a caccia di una squadra e purtroppo dovrà probabilmente abbandonare il sogno dei 200 gol in Serie A: al momento sulle sue tracce si segnalano infatti soltanto club di Cadetteria guidati addirittura dalle neopromosse Cremonese e Parma. Sempre parlando di attaccanti impossibile non citare Robert Acquafresca che non ha ottenuto la permanenza alla Ternana ed ora, svincolato, si è messo alla ricerca di una nuova collocazione. Non avendo convinto il Cagliari, potrebbe ripiegare sulla soluzione Olbia (Lega Pro) per tornare in Sardegna. Anche per Gaston Ramirez le porte in uscita del Middlesbrough sono spalancate dopo la retrocessione ed il futuro appare al momento nebuloso.

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *