Gruppo A: Francia e Svizzera favorite, Albania possibile sorpresa


I padroni di casa della Francia hanno i favori dei pronostici anche per la vittoria finale, la Svizzera non dovrebbe avere problemi per il secondo posto

– di Luigi Polce –

Pogba è la stella della Francia (ph. zimbio)

Pogba è la stella della Francia (ph. zimbio)

FRANCIA – Vittoria Gruppo A 1.28 – Vittoria Finale 4.00
La banda Deschamps è, sia sulla carta che per i bookmakers, la favorita per la vittoria finale. Oltre al fattore casa, assolutamente da non sottovalutare, sorride ai francesi anche una rosa straordinariamente completa in ogni reparto, a dispetto delle assenze di Valbuena e soprattutto Benzema (esclusi dopo la famosa questione del sextape e del successivo ricatto da parte dell’attaccante del Real Madrid nei confronti del suo compagno di nazionale). L’unico punto debole può essere rappresentato dal reparto difensivo, dove i centrali Mangala e Varane potrebbero pagare qualcosa in termini di esperienza (e il duo Mathieu-Koscielny non pare fornire adeguate garanzie in caso di necessità). Dalla cintola in su, però, i galletti fanno paura: Pogba, Matuidi, la sorpresa Kante del Leicester, Griezmann finalista di Champions con l’Atletico di Simeone, Martial e Coman (letteralmente esploso al Bayern) sono solo alcuni dei nomi della lista, alla quale il ct transalpino non ha iscritto nomi del calibro di Gameiro (ieri decisivo per la vittoria del Siviglia in Europa League), Rabiot, Ben Arfa e Schneiderlin: quando si dice “problemi di abbondanza”…

LA STELLA: Paul Pogba
IL GIOVANE: Kingsley Coman

Lo juventino Lichtsteiner è il nuovo capitano della Svizzera, dopo l'esclusione di Inler (ph. zimbio)

Lo juventino Lichtsteiner è il nuovo capitano della Svizzera, dopo l’esclusione di Inler (ph. zimbio)

SVIZZERA – Vittoria Gruppo A 5.00 – Vittoria Finale 51.00
Tempo di cambiamenti in casa Svizzera. Nelle convocazioni diramate nella giornata di ieri dal ct Vlado Petkovic (ex Lazio) non c’è infatti il nome dell’ormai ex capitano Inler, lasciato a casa dopo aver collezionato solo 5 presenze nella Premier League vinta dal suo Leicester. La fascia di capitano passa al braccio dello juventino Lichtsteiner, uno dei tre rappresentanti della nostra Serie A assieme a Dzemaili (Genoa) e Widmer (Udinese). Le qualità comunque ci sono e per il secondo posto la Svizzera resta la favorita, con alcune individualità di spicco rappresentate da Shaqiri (ex Inter, quest’anno 3 reti e 6 assist in 27 presenze in Premier League con lo Stoke City) e da Xhaka, mediano tuttofare del Borussia Monchengladbach (diventato anche capitano dei tedeschi in questa stagione) sul quale hanno già messo gli occhi club del calibro di Arsenal e Bayern. Monchengladbach che offre alla compagine elvetica anche un prospetto interessante come Elvedi, centrale classe ’96 esploso alla sua prima stagione in Bundesliga, dotato di piedi buoni e di una certa duttilità (può essere impegato anche da terzino): Petko ci sta pensando, ma potrebbe anche lasciarlo a casa per affidarsi a colleghi più esperti. Sempre per il futuro, segnatevi questo nome: Breel Donald Embolo, nato in Camerun nel 1997 ma naturalizzato svizzero. Di professione attaccante, è di proprietà del Basilea che in estate lo venderà al miglior offerente: si parla per lui di una valutazione attorno ai 30 milioni, cifra record per il campionato elvetico.

LA STELLA: Xherdan Shaqiri
IL GIOVANE: Breel Donald Embolo

ROMANIA – Vittoria gruppo A 10.00 – Vittoria finale 151.00
Seconda dietro all’Irlanda del Nord nel gruppo di qualificazione, la Romania non è certo la stessa di qualche anno fa sul piano qualitativo, e una dimostrazione di ciò si è avuta nell’amichevole disputata lo scorso novembre al Dall’Ara contro l’Italia. Nei 28 preconvocati del ct Iordanescu ben 13 calciatori militano nel campionato rumeno, tra cui l’ex Bologna Alibec, che ha trovato nuova linfa dall’esperienza all’Astra Giurgiu, e il talentino classe ’97 Ivan del Craiova. Ci si affiderà a Tatarusanu della Fiorentina tra i pali, e all’esperienza di elementi navigati come Rat (Rayo Vallecano), capitan Chiriches (Napoli) e bomber Stancu (Genclerbirligi). Occhio anche all’estro, non sempre espresso a dovere, di Torje, un passato nell’Udinese senza lasciare grossi ricordi. Curiosità: la squadra da ieri è in ritiro in Valle d’Aosta, dove resterà fino al prossimo 29 maggio per un ritiro pre-Europeo.

LA STELLA: Ciprian Tatarusanu
IL GIOVANE: Andrei Ivan

Il napoletano Hysaj è uno dei giocatori migliori dell'Albania di Gianni De Biasi (ph. zimbio)

Il napoletano Hysaj è uno dei giocatori migliori dell’Albania di Gianni De Biasi (ph. zimbio)

ALBANIA – Vittoria gruppo A 26.00 – Vittoria finale 301.00
L’Albania è già favola: Gianni De Biasi ha compiuto un’impresa straordinaria, centrando il secondo posto nel gruppo I che vale la prima, storica qualificazione della piccola nazionale in un Europeo. Si può parlare dell’Albania come il “Leicester d’Europa” (ormai il termine di paragone è questo), anche se secondo i bookmakers la bella storia è destinata ad interrompersi già nel raggruppamento: a 26 la quota per un’improbabile vittoria del gruppo A, addirittura a 301 (la più alta) quella in caso di un clamoroso trionfo finale. De Biasi e i suoi cercheranno di sovvertire i pronostici e di non recitare il semplice ruolo di “squadra cuscinetto”, provando magari a strappare un posto da migliore terza facendo battaglia a Svizzera e Romania. Forte la rappresentanza “italiana” all’interno del gruppo (De Biasi deve ancora diramare la lista dei convocati): salvo clamorose sorprese, ci saranno Berisha (Lazio), Ajeti (Frosinone), Hysaj (Napoli), Basha (Novara) e Memushaj (Pescara). Per quanto riguarda il giovane talento, da monitorare Naser Aliji, terzino del Basilea reduce da 20 presenze e ben 5 assist con la maglia del club elvetico.

LA STELLA: Elseid Hysaj
IL GIOVANE: Naser Aliji

PARTITE GRUPPO A:
10 giugno: Francia-Romania (21)
11 giugno: Albania-Svizzera (15)
15 giugno: Romania-Svizzera (18)
15 giugno: Francia-Albania (21)
19 giugno: Svizzera-Francia (21)
19 giugno: Romania-Albania (21)

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *