Guida a Bari-Bologna
Precedenti, numeri, curiosità


Questa sera il Bologna sarà ospite del Bari al San Nicola. All’andata i rossoblù s’imposero per 2-0 al Dall’Ara in virtù di una doppietta di Laribi

– di Massimo Righi –

Ekdal a segno in Bari-Bologna 0-2 (ph Zimbio)

Ekdal a segno in Bari-Bologna 0-2 (ph Zimbio)

Precedenti – In serie B, il Bari ha ospitato 8 volte il Bologna, battendolo in ben 5 occasioni, pareggiando 2 volte e perdendo una sola volta, nella stagione 2005/06 grazie al gol di Claudio Bellucci. In serie A invece sono stati ben 26 gli incontri fra le due compagini, con i pugliesi vincitori in 6 occasioni, mentre il Bologna ha vinto 8 volte sul terreno del Bari; nelle rimanenti 12 sfide, ha invece ha prevalso il pareggio. L’ultima volta che il Bari ha ospitato i rossoblù in A, la formazione felsinea si è imposta per 2-0 con le reti di Ekdal e Di Vaio nel gennaio 2011. La più larga vittoria dei pugliesi contro gli emiliani in serie B, è un 4-0 del campionato 1984/85 stagione in cui il Bari dominò, finendo con l’essere promosso nella massima serie.

Curiosità – Come il Bologna, anche il Bari soffre di mal di gol. Infatti il club pugliese ha segnato appena 38 reti in campionato, 4 in meno del Bologna, subendone ben 13 in più (43 a 30). Il miglior marcatore dei “galletti” è Caputo con 9 centri, solo uno in meno del miglior marcatore rossoblù, Cacia, a segno 10 volte. Sul campo amico, il Bari ha raccolto gli stessi punti del Bologna (29), altro fattore in comune fra due squadre che in casa hanno raccolto meno di quanto potevano. Fuori casa però, i rossoblù hanno conquistato ben 30 punti, a differenza dei biancorossi che ne hanno racimolati appena 17. I padroni di casa si dovranno guardare dall’attaccante rossoblù Mancosu, qualora dovesse scendere in campo: il numero 10 bolognese, ha segnato tre volte in tre partite al Bari fra l’anno scorso e quest’anno. Non ci sono ex fra le due squadre: l’ultimo giocatore a passare da un club all’altro fu il portiere Gillet nel 2011. Oggi il belga gioca nel Catania.

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *