Guida a Bologna-Frosinone
Aneddoti, numeri, curiosità


Oggi pomeriggio il Bologna ospiterà allo stadio Dall’Ara il Frosinone, sfida di alta classifica del 18° turno di serie B

– di Massimo Righi –

Troianiello in maglia frusinate (ph. Cebrelli/Neri)

Troianiello in maglia frusinate (ph. Cebrelli/Neri)

Precedenti – Il Bologna ospita il Frosinone per la terza volta al Dall’Ara in serie B. Nei due precedenti esistenti, i rossoblù hanno sempre vinto: 1-0 nel 2007 con gol di Bellucci e 2-1 l’anno dopo (2008) con reti di Marazzina e Valiani. Esiste anche un’altra sfida a Bologna, risalente alla Coppa Italia 2009/10, quando il Frosinone vinse ai rigori per 7-6, nel terzo turno della competizione, dopo che la partita si era conclusa a reti inviolate. In serie A non esistono precedenti, in quanto i ciociari non hanno mai militato nella massima divisione.

Ex della partita – Nel Bologna militano due ex calciatori del Frosinone, il primo è Domenico Maietta, difensore calabrese arrivato sotto le Due Torri in estate, che giocò in Ciociaria dal  gennaio 2009 al giugno 2010, scendendo in campo 39 volte. L’altro ex è Gennaro Troianiello, che è stato compagno di Maietta nel 2009/10, segnando ben 11 reti in 39 partite. Due anni prima, nel 2007, Troianiello giocò la prima parte del campionato con la maglia giallo-azzurra, scendendo in campo solamente 5 volte prima di andare in prestito alla Ternana in serie C. Nel Frosinone invece, milita un solo ex Bologna, si tratta di Alessandro Frara, centrocampista di scuola Juventus che giocò in prestito con la maglia rossoblù nella stagione 2002/03, dove in serie A scese in campo per 19 volte in quella che è rimasta la sua unica annata disputata in massima divisione.

Confronto fra attacchi – Frosinone e Bologna distano a sole due lunghezze in classifica, 29 a 27 punti per i laziali che occupano la seconda posizione della graduatoria cadetta. Lo score degli ospiti è pertanto migliore di quello dei padroni di casa, viste le 5 reti segnate in più (27 a 22) e le 3 reti subite in meno (14 a 17) che legittimano il miglior piazzamento del Frosinone. L’attacco del club allenato da Stellone è senza dubbio più prolifico di quello di Lopez, considerando che complessivamente se si sommano i gol di Curiale (8, miglior marcatore di squadra), Dionisi (6) e Ciofani (6), sono ben 16 le reti segnate del reparto offensivo frusinate. L’intero attacco del Bologna invece, ha segnato la metà dei gol di quello ciociaro, frutto delle 5 reti di Cacia e delle 3 di Acquafresca. Inoltre, la somma dei gol dei due centravanti rossoblù è pari a quella di Curiale (8), miglior marcatore degli ospiti.

Curiosità – Lo scontro fra i tecnici Lopez e Stellone è inedito, vista anche la breve carriera dei due allenatori sinora. Il Bologna conta ben 16 giocatori stranieri a differenza del Frosinone che annovera solo 2 non italiani (Fraiz e Gucher). Particolare il fatto che l’età media delle due squadre combaci, facendo registrare 25,8 anni complessivi per entrambe le compagini.

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *