Hamilton-Bottas: doppietta Mercedes in Canada. Vettel quarto in rimonta


Sorride solo la Mercedes in Canada con Hamilton e Bottas davanti a tutti. Non riesce l’impresa alla Ferrari di Vettel che chiude quarto

– di Alberto Bortolotti –

L’esultanza di Lewis Hamilton al termine del GP canadese (ph. Zimbio)

Lewis Hamilton cancella i timori di Monte Carlo e riporta al successo la Mercedes: l’inglese coglie a Montreal la sesta vittoria nel GP del Canada che è la 56esima in carriera. L’inglese è partito al comando e non è stato raggiungibile per nessuno. La Mercedes torna al comando nella graduatoria Costruttori con 8 lunghezze di vantaggio sulla Ferrari. Le frecce d’argento hanno conquistato la prima doppietta stagionale grazie anche al secondo posto di Valtteri Bottas nella modalità della perfetta seconda guida che si è preso una lezione di 20 secondi dal suo capitano. Hamilton sgretola il vantaggio di 25 punti che il tedesco aveva di vantaggio dopo Monaco e si trova solo a 12 lunghezze dal leader del mondiale: la sfida è apertissima e si protrarrà fino alla fine dell’anno…Sul terzo gradino del podio è salito Daniel Ricciardo con la Red Bull, mentre Verstappen si è ritirato.

Vettel, finito all’ultimo posto, ha costruito una rimonta molto caparbia che lo ha portato fino ai piedi dal podio: la Rossa per la prima volta quest’anno non brinda con lo champagne. Questo il commento a fine corsa del tedesco: “Quando è uscita la safety car non ci siamo resi conto di avere un problema sull’ala anteriore, siamo rimasti in pista ed abbiamo perso una grande opportunità. Dopo aver effettuato la sosta sono stato costretto ad una rimonta intensa, peccato per non essere salito sul podio. Credo che oggi sia stata una di quelle giornate sfortunate. La macchina non andava male nonostante qualche danno con il fondo ed in altre parti, ma la vettura era veloce. Mi sono trovato in lotta ed è stata una gara più divertente rispetto ad una in solitaria, ma il risultato odierno non è quello che il team merita“. Sebastian paga una partenza non perfetta, Kimi Raikkonen è tornato nella modalità del pilota opaco: il settimo posto è stato molto sofferto. Qualche lamentela del finlandese nel paddock: “Al via ho avuto un po’ di pattinamento e ho perso qualche posizione. Ho faticato parecchio a mandare le gomme in temperatura, ma quando ci sono riuscito il passo era ottimo e potevo recuperare su chi mi precedeva. Quando ho rimesso le Ultra Soft avevo un bel ritmo, poi ci sono stati i problemi ai freni e lì è sfumata ogni speranza di rimonta. In generale è stata una giornata complicata, non ci ho potuto fare molto“.

L’ultimo pilota a giri pieni è stato il caparbio Nico Hulkenberg con la Renault: il tedesco è stato molto bravo a portare a casa un prezioso ottavo posto davanti al doppiato Lance Stroll. La top ten è stata completata da Romain Grosjean con la Haas.

Print Friendly



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *