Hamilton è Tricampione: “Credete nei vostri sogni”


Terzo titolo mondiale per Lewis Hamilton che sulla sua Mercedes ha vinto in Texas davanti a Rosberg e Vettel: è nella leggenda con Brabham, Stewart, Lauda, Piquet e Senna

– di Marco Vigarani –

Lewis Hamilton si è laureato per la terza volta Campione del Mondo (ph. Gazzetta dello Sport)

Lewis Hamilton si è laureato per la terza volta Campione del Mondo (ph. Gazzetta dello Sport)

A riconciliare gli amanti dei motori con lo sport fortunatamente è arrivata la Formula 1 che ha regalato emozioni autentiche e soprattutto un successo fondamentale che proietta Lewis Hamilton nell’Olimpo dei piloti. La sportività impone anche agli italiani, amanti della Ferrari, di applaudire l’impresa dell’inglese della Mercedes che ha conquistato in Texas il suo terzo titolo di Campione del Mondo eguagliando leggende assolute come Brabham, Stewart, Lauda, Piquet e Senna. Il trentenne di Stevenage, per gli addetti ai lavori un vero predestinato, ha trattenuto a stento le lacrime sul podio davanti al microfono del cantante Elton John che si è incaricato di intervistarlo: “Spero che tutti si siano divertiti – ha detto – ma non sarei arrivato qui senza l’aiuto della mia squadra e della mia famiglia. Faccio fatica a trovare le parole. Ripenso al mio primo campionato quando festeggiavo con mio padre che ha fatto tanti sacrifici per farmi arrivare fino a questo punto. La morale in tutto questo per i giovani piloti che iniziano la loro carriera è che non bisogna mai mollare e credere nei propri sogni“.

Dopo i timori dei giorni scorsi legati all’uragano Patricia che aveva spostato anche la data delle qualifiche, la gara di Austin è andata in scena regolarmente con un bel duello immediato tra i contendenti e compagni di squadra Hamilton e Rosberg che ha portato il tedesco a perdere posizioni. La corsa poi è rimasta incerta e vivace anche grazie ad un un buon Vettel, alle Red Bull estremamente combattive e all’intervento della Safety Car tanto da vedere il leader della classifica iridata perdere la vetta in più di un’occasione a vantaggio prima di Ricciardo poi di Rosberg. Il valzer del cambio gomme, le strategie delle scuderie e l’abilità dei piloti di sfruttare le mutate caratteristiche dell’asfalto ha reso questo GP sicuramente divertente ma l’episodio chiave è stato un errore del tedesco della Mercedes che ha spalancato le porte del successo per Hamilton con ben tre gare di anticipo sul termine della stagione e dieci successi su sedici piste percorse. In terza posizione un ottimo Vettel che per la Ferrari ha parzialmente riscattato il ritiro di Raikkonen difendendo così anche il secondo gradino della classifica piloti.

Classifica piloti
Hamilton 327; Vettel 251; Rosberg 247; Raikkonen 123; Bottas 111; Massa 109; Kwyat 76; Ricciardo 74; Perez 64; Verstappen 45; Grosjean 44; Hulkenberg 38; Nasr 27; Maldonado 26; Sainz 18; Button 16; Alonso 11; Ericsson 9.

Classifica squadre
Mercedes 574; Ferrari 374; Williams 220; Red Bull 150; Force India 102; Lotus 70; Toro Rosso 63; Sauber 36; McLaren 27.

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *