Higuain lancia il Napoli, Babacar salva la Viola. Inzaghi a picco


Top e Flop della 19^ giornata di Serie A

– di Francesco Ferrari –

TOP

Grazie alla rete di Gonzalo Higuain il napoli ha battuto la Lazio all'Olimpico

Grazie alla rete di Gonzalo Higuain il Napoli ha battuto la Lazio all’Olimpico

Higuain (Napoli): la rete del Pipita regala al Napoli il successo all’Olimpico contro la Lazio e soprattutto il 3° posto a pari merito con la sorprendente Sampdoria. Gonzalo è bravissimo a trovare l’angolo alto della porta da posizione defilata con un destro potente che non lascia scampo a Berisha;

Valdifiori (Empoli): la mente del centrocampo di Sarri, sempre ordinato e preciso, detta i tempi di gioco con grande maestria, in molti lo hanno già paragonato a Pirlo, forse è ora che Conte gli conceda  una chance azzurra;

Babacar (Fiorentina): al ritorno dall’infortunio che lo ha tenuto fermo per oltre un mese, sostituisce il solito inguardabile Gomez e al 94′ trova di testa la rete del 2-1 che salva la Fiorentina dall’ennesimo risultato sotto le aspettative;

Lestienne (Genoa): in tanti lo avevano messo tra i bidoni del mercato estivo, questa giovane mezzala belga nelle ultime gare sta smentendo gli scettici. Nello spettacolare 3-3 tra Genoa e Sassuolo mette lo zampino nelle prime due segnature del Grifone, dominando sulla fascia sinistra e fornendo prima a Iago Falque e poi a Fetfatzidis la palla giusta da spingere in rete.

FLOP

Momento difficile per il Milan di Inzaghi Sconfitto a san Siro dall'Atalanta

Momento difficile per il Milan di Inzaghi sconfitto a San Siro dall’Atalanta

Inzaghi (Milan): il Milan cola a picco a San Siro contro l’ Atalanta che trova così la prima vittoria in trasferta della stagione. Superpippo pare avere terminato le idee e la sua squadra a tratti è davvero inguardabile. Sonori fischi del pubblico, durante e al termine della gara. Fischiato Montolivo, uno dei peggiori, al momento della sostituzione, Cerci litiga in campo con Abate, insomma, per Inzaghi i problemi da risolvere non sono pochi;

Palacio (Inter): sicuramente il peggiore di tutto il tridente neroazzurro, si divora la migliore occasione della gara, scegliendo di concludere al volo di testa  invece che stoppare comodamente il pallone. Da una squadra che propone come terzetto offensivo Palacio-Icardi-Podolski ci si aspetta qualcosa di più di uno scialbo 0-0;

Iturbe (Roma): Garcia gli concede l’ennesima chance da titolare nella difficile trasferta al Barbera contro il Palermo e lui risponde con l’ennesima prestazione incolore: un paio di accelerazioni e tanta confusione. Lascia il campo a metà ripresa, sostituito da Verde, classe ’96 all’esordio in Serie A;

Ledesma (Lazio): le assenze di Felipe Anderson e Mauri costringono Pioli a cambiare i piani di gioco, lanciando titolare l’esperto centrocampista argentino che non partiva dal primo minuto da mesi. In netta difficoltà, viene sostituito all’intervallo per inserire Klose, rendendo così la squadra più offensiva ma il risultato non cambia.

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *