I bomber del 2015: Texeira insidia Messi e Ronaldo


Analisi della classifica dei migliori bomber del 2015 che vede Texeira insidiare Ronaldo e Messi. Straordinario tris del Barcellona, il primo italiano è Giovinco 37esimo mentre Toni è ancora 58esimo

– di Luca Nigro –

Cristiano Rolando è al sesto posto di questa speciale classifica (ph Zimbio)

Cristiano Rolando è il miglior bomber dell’anno solare 2015 (ph Zimbio)

Un altro anno sta per finire ed è tempo di bilanci, statistiche e classifiche. Come quella dei goleador più prolifici del globo. Una graduatoria che riguarda i primi cento attaccanti per gol fatti, presenze e rapporto marcature/minuti giocati. Il podio, come succede oramai da qualche stagione a questa parte, è praticamente monopolizzato dai due mostri sacri del calcio moderno: Cristiano Ronaldo e Lionel Messi. Il portoghese occupa il primo posto mentre l’argentino è “solo” terzo. Si, perché al secondo posto c’è la New entry Alex Texeira trequartista brasiliano di 25 anni in forza allo Shakthar Donetsk. Dei tre, Texeira è addirittura il più prolifico: 34 gol in 25 presenze con una media impressionante di un gol ogni 66 minuti. Meglio dunque di Ronaldo che guida la classifica con 35 gol in 37 presenze ed un gol ogni 94 minuti. Distanze pressoché minime, poiché Messi al terzo posto vanta 33 gol in 32 partite con una media di una rete ogni 80 minuti giocati. Numeri impressionanti che evidenziano, se ancora ce ne fosse bisogno, la grandezza di questi giocatori. Un gradino al di sotto del podio, si assesta il trentunenne brasiliano Jonas. Gioca in Portogallo con la maglia del Benfica e la sua media si avvicina ai primi tre: 31 gol (1 ogni 91’) in 34 presenze. Al quinto posto Pierre Emerick Aubameyang supera di una rete Luis Suarez. Il gabonese del Borussia Dortmund in 33 presenze ha realizzato 29 reti contro le 28 dell’uruguaiano del Barcellona.

Sebastian Giovinco Toronto (ph. CP24)

Il miglior italiano è Giovinco che milita nel Toronto (ph. CP24)

Il primo attaccante “italiano” in graduatoria, è Gonzalo Higuain. Il Pipita occupa l’ottava posizione con una media realizzativa di tutto rispetto: 27 reti in 38 partite. Non male nemmeno il “vecchietto” Zlatan Ibrahimovic che si trova al decimo posto con le sue 26 reti in 27 gare. Scorrendo la classifica, si trovano altri nomi interessanti quali lo spagnolo del Salisburgo Jonatan Soriano, l’austriaco del Basilea Marc Janko e l’ungherese del Legia Varsavia Nemanja Nikolics. Ancora più giù altri due grandi del calcio europeo, ovvero Robert Lewandowski e Neymar. Il polacco del Bayern, nonostante la grande vena realizzativa, si posiziona soltanto alla sedicesima posizione con i suoi 25 gol in 32 presenze. Il brasiliano del Barça è addirittura ventesimo con “appena” 25 reti in 33 partite. La nota interessante riguarda il Barcellona. I blaugrana sono l’unica squadra al mondo ad avere i suoi tre attaccanti titolari nelle prime venti posizioni. Il trio in un solo anno solare, ha realizzato la bellezza di 93 gol. Il primo italiano di questa particolare classifica lo si trova la trentasettesimo posto ma non gioca nella nostra serie A, bensì in Mls. Parliamo di Sebastian Giovinco che con i suoi Toronto è andato a segno 22 volte in 34 gare con una media di un gol ogni 126 minuti. Giovinco è davanti a Edison Cavani quarantatreesimo con 21 gol in 32 partite nel Psg.

Con la doppietta al Parma, Luca Toni diventa il leader dei bomber con 21 reti (ph LaPresse)

A 38 anni Luca Toni è ancora in classifica al 58esimo posto su 100 (ph LaPresse)

Il primo e unico marcatore azzurro che gioca in serie A, è il longevo Luca Toni. Nonostante il recente infortunio e le trentotto primavere alla spalle, l’attaccante emiliano dell’Hellas Verona ha raggiunto la cinquantottesima posizione con i suoi 20 gol in 31 gare. Le stesse realizzazioni del campione del mondo Thomas Muller. Niente male. Toni meglio anche di Sergio Aguero e Oliver Giroud rispettivamente sessantatreesimo e sessantaseiesimo in ex equo con 19 gol all’attivo. Per trovare altri due attaccanti del nostro campionato, si deve scorrere la classifica fino alle ultime venti posizioni. Il primo è Nikola Kalinic. Stesse realizzazioni di Karim Benzema, 18 in poco meno di 30 presenze ma con una differenza: per metà anno il croato ha giocato in Ucraina nel Dnipro. Discorso simile per il colombiano Carlos Bacca. La punta del Milan, ha realizzato 18 gol in 39 presenze suddivise tra i rossoneri ed il Siviglia. Chiude questa particolare classifica in centesima, la giovane promessa belga Romelu Lukaku. Con il suo Everton il ventiduenne attaccante ha centrato la porta 17 volte in 34 presenze (media di una rete ogni 169’). L’obiettivo per la classifica 2016 sarà solo uno: trovare nelle prime cento posizioni un attaccante del Bologna. Che possa essere Mattia Destro? Le potenzialità l’attaccante marchigiano le ha tutte. Da un suo eventuale ingresso in graduatoria di certo ne troverebbe giovamento anche e soprattutto il Bologna.

LA TOP 10 DEI BOMBER DEL 2015
NOME SQUADRA GOL
1 Cristiano Ronaldo Real Madrid 35
2 Alex Texeira Shakhtar Donetsk 34
3 Lionel Messi Barcellona 33
4 Jonas Benfica 31
5 Pierre-Emerick Aubameyang Borussia Dortmund 29
6 Luis Suarez Barcellona 28
7 Tomas Radzinevicius Suduva Marijampole 28
8 Gonzalo Higuain Napoli 27
9 Leigh Griffiths Celtic Glasgow 26
10 Zlatan Ibrahimovic PSG 26
Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *