Icardi fa sognare la Milano neroazzurra. VAR protagonista nel bene e nel male


Top e Flop della 2^ giornata di Serie A 2017-18

– di Francesco Ferrari –

TOP

Per Mauro Icardi una doppietta che ribalta le sorti della partita a favore dell’Inter

Icardi (Inter): resta a guardare per tutto il primo tempo, poi quando Perotti colpisce l’ennesimo palo per il giallorossi si sveglia e segna la doppietta che ribalta la partita. Colpevole la difesa giallorossa ma bravo anche Maurito a procurarsi lo spazio per battere Alisson. Con questa vittoria in trasferta, fortunata ma di carattere, la Milano neroazzurra può tornare a sognare in grande;

Dybala (Juventus): da vero trascinatore non si perde d’animo dopo il 2-0 iniziale in favore del Genoa. Con il piattone riduce subito le distanze e a fine primo tempo grazie alla sua precisione infallibile dal dischetto il punteggio è già 2-2. Sigla la terza rete personale, quella del 4-2 finale con un sinistro che beffa Perin sul suo palo. Giustamente si porta a casa il pallone della gara;

Belotti (Torino): resta in ombra per quasi tutto il primo tempo poi su cross di De Silvestri si inventa un gol in rovesciata che vale da solo il prezzo del biglietto. Dopo la rete che sblocca la partita si accende il Gallo, diventando a tratti inarrestabile, come in occasione dell’azione che porta al 3-0 di Obi, servito dopo uno slalom in mezzo a tre uomini.

FLOP

La tecnologia VAR sta facendo discutere in questo inizio di stagione

VAR: al centro delle discussioni il nuovo metodo in via sperimentale. Viene utilizzata in quel di Benevento, annullando giustamente il gol di Luciani in fuorigioco al 97′; non viene presa in considerazione in occasione del contatto Perotti-Skriniar in piena area di rigore. Il problema quindi non è la VAR ma il metodo che ne decide l’utilizzo. Una cosa è certa: così c’è solo tanta confusione e recuperi infiniti. Serve una proposta veloce per evitare nuove polemiche in futuro;

Tomovic (Fiorentina): ennesima prestazione inguardabile; ormai una presenza fissa nei peggiori della settimana. Questa volta è Caprari a mandarlo in tilt; si fa anticipare dall’attaccante blucerchiato in occasione dell’1-0, poi commette il fallo di mano da rigore, con un tocco che sembra volontario, permettendo a Quagliarella di raddoppiare.

Duncan (Sassuolo): il centrocampista di Bucchi è nettamente fuori forma, non ne combina una giusta perdendo un’infinità di palloni. Nel finale con il Sassuolo all’arrembaggio sbaglia il retropassaggio a consigli regalando al Toro il 2-0 che chiude la partita;

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *