IFL, ultima giornata di regular season


Ufficialmente nel prossimo weekend, 7 e 8 giugno, si gioca la tredicesima e ultima giornata del campionato IFL di I° Divisione Fidaf

Le cinque partite in calendario però potrebbero non bastare a definire la griglia dei play off. Le quattro squadre finaliste sono già definite, ma gli accoppiamenti potrebbero variare. Attualmente sarebbero Panthers-Lions e Seamen-Giants. L’ago della bilancia sono i Lions impegnati a Bolzano proprio contro i Giants. Nel fine settimana del 14 e 15 giugno sono previsti poi tre recuperi, che potrebbero sovvertire i pronostici di inizio stagione. A meno di clamorose vittorie delle ultime della classe il play out è un affare tra Marines e Briganti.

L’anticipo che apre la Week 13 si gioca ad Ancona. Come nel 2013, anche quest’anno l’ultima partita di campionato dei Dolphins Ancona è contro i Panthers Parma. Appena 12 mesi fa i Dolphins lottavano per poter disputare il Superbowl. Quest’anno invece la partita contro i neroargento emiliani sancisce solamente la fine del campionato per i Dolphins, reduci dalla pesante sconfitta in trasferta a Bergamo che li ha eliminati dalla corsa ai playoffs. Una stagione sofferta per i verdearancio marchigiani, costellata da tanti infortuni che ne hanno rallentato la corsa. Uno sguardo ai numeri fa risaltare immediatamente la forza degli emiliani e la piega che hanno dato al campionato in corso: mentre i Dolphins hanno segnato 221 punti e ne hanno subiti 197 dall’inizio dell’anno, i Panthers hanno mostrato finora il roboante risultato di 410 punti fatti contro solamente 59 subiti.

Quasi in contemporanea con le Marche ad Ostia i Marines Lazio ospitano i Giaguari Torino. I laziali, sull’onda della prima vittoria ottenuta la scorsa settimana contro i Briganti, tentano il bis per agganciare al terz’ultimo poste le Aquile. Per evitare i playout i Marines dovrebbero battere la prossima settimana anche i Lions. I Giaguari dal canto loro, dopo aver assaporato i playoff ci tengono a chiudere la stagione con un record di 5 vittorie e 5 sconfitte. Ci si aspetta una partita ad alto punteggio.

La domenica si apre con la partita più importante, che può valere una stagione. Allo Stadio Europa i padroni di casa Giants Bolzano se la vedono con i Lions Bergamo. I giganti di coach Tisma, dopo il miracolo di Torino, credono fermamente nella vittoria contro i Leoni. Anche perché dovrebbero vestire la casacca rossoblu i nuovi stranieri dei bolzanini, chiamati a sostituire gli infortunati USA Rock e Germany. Nel ruolo di QB il canadese, con passaporto inglese, Bryan Rosekat, mentre in difesa James Canetti, vecchia conoscenza del football italiano. Canetti infatti ha vestito la maglia del blue team e dei Marines Lazio. I Lions però proveranno a fare la partita. Una vittoria degli orobici metterebbe spalle al muro gli altoatesini, che la settimana prossima dovrebbero vedersela proprio con i Panthers.

Amarcord al Mike Wyatt Field dove osano le Aquile Ferrara contro i Seamen Milano. Era il 29 maggio 1985 quando al Vigorelli scendevano in campo le Aquile. Finì 26 a 3 per i marinai. I Seamen a Ferrara devono vincere per non perdere il secondo posto in classifica e il diritto di giocare in casa la semifinale. La franchigia estense, dopo la batosta di Parma della settimana scorsa, ha come obiettivo quello di limitare i danni. Nonostante l’imperativo di vincere i coach meneghini Mutti e Cavallini non schierano la squadra titolare. In settimana hanno deciso di premiare i ragazzi della Under 19 e dargli spazio per l’ultima di regular season.

Ultima partita di giornata al Vigorelli dove va in scena l’ultimo atto della stagione 2014 per i Rhinos Milano che attendono i Briganti Napoli. In caso di vittoria neroarancio i milanesi otterrebbero un record di 5-5, perfetta parità, quindi al quinto posto in condivisione con i Dolphins. Un risultato di tutto rispetto considerando le prospettive di inizio stagione. I Briganti, condannati dagli scontri diretti ai playout, faranno di tutto per battere i rinoceronti e preparare al meglio la sfida decisiva per non retrocedere.

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *