Il Barcellona dimentica la Roma e ipoteca il titolo battendo il Valencia


Il Barcellona dimentica la delusione di Champions e ipoteca la Liga dopo il successo sul Valencia. Vincono Atletico e Real ma la distanza dai Blaugrana è ormai incolmabile. Successo per il Deportivo di Seedorf che ora può sperare nella salvezza

di Francesco Ferrari

La rete di Suarez ha aperto le marcature contro il Valencia(ph. zimbio)

Il Barcellona ipoteca il titolo dopo la vittoria per 2-1 sul Valencia. Apre le marcature Suarez dopo solo 15′ del primo tempo; il raddoppio è firmato da Umtiti ad inizio ripresa mentre accorcia le distanze per gli ospiti Dani Parejo su rigore a pochi minuti dal 90′. Con questa vittoria il Barcellona, a 6 giornate dalla fine, ha 11 punti di vantaggio sugli inseguitori, l’Atletico Madrid in primis, vittorioso 3-0 sul Levante ma ormai troppo lontano per poter ambire al titolo. Vince anche il Real Madrid per 2-1 sul campo del Malaga; a riposo C. Ronaldo, decidono la gara Isco e Casemiro. Grazie ad una rete di Loren Moron il Betis si impone sul campo del Girona e prenota un posto in Europa League. Pareggio 2-2 tra il Siviglia di Montella e il Villarreal di Bacca, autore del secondo gol dei suoi. Con una rete di Guerrero il Leganés supera 1-0 il Celta Vigo e con lo stesso risultato anche il Getafe guadagna tre punti a discapito dell’Espanyol. Successo esterno di misura per la Real Sociedad che si impone sul campo del Las Palmas. La rete di Guidetti decide la sfida tra Eibar ed Alavès in favore degli ospiti mentre il Deportivo La Coruna di Seedorf trova la seconda vittoria consecutiva: 3-2 sull’Athletic Bilbao e la salvezza ora non è più un miraggio.

Risultati 32^ giornata

Girona – Betis 0-1

Siviglia – Villarreal 2-2

Barcellona – Valencia 2-1

Las Palmas – Real Sociedad 0-1

Leganés – Celta Vigo 1-0

Athletic Bilbao – Deportivo La Coruna 2-3

Eibar – Alavés 0-1

Atletico Madrid – Levante 3-0

Getafe – Espanyol 1-0

Malaga – Real Madrid 1-2

QUI la Classifica dopo la 32^ giornata

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *