Il Bologna chiude Destro e punta De Guzman più El Kaddouri


Ore decisive per l’arrivo di Mattia Destro al Bologna che però tratta anche De Guzman e El Kaddouri con il Napoli. In uscita anche Maietta oltre a Cacia e Mancosu 

– di Marco Vigarani –

Mattia Destro, attaccante della Roma (ph. Zimbio)

Mattia Destro, attaccante della Roma (ph. Zimbio)

Oggi potrebbe essere il giorno decisivo per l’arrivo di Mattia Destro al Bologna. L’accordo con il giocatore è totale ed è stato raggiunto ormai da un paio di giorni: contratto quinquiennale a cifre leggermente inferiori a quelle percepite a Roma (1,2 milioni contro 1,7). Queste ore saranno importanti invece per limare i dettagli dell’accordo con i giallorossi che in queste settimane hanno abbandonato l’idea di trattenere una percentuale sulla futura rivendita ma gradirebbero almeno l’inserimento in prestito nell’affare di un ragazzo in esubero tra Ucan e Paredes, non l’extracomunitario Sanabria che sta per passare al Gijon liberando un posto per Dzeko. Gli ostacoli che separano Destro dal Bologna oggi sono davvero pochi e soprattutto non comprendono l’inserimento in extremis di altre concorrenti ma andranno comunque superati per dare finalmente l’ufficializzazione dell’affare ed un attaccante di livello a mister Rossi.

De Guzman è in uscita dal Napoli (ph. Zimbio)

De Guzman è in uscita dal Napoli (ph. Zimbio)

Il ds rossoblù Corvino intanto prosegue anche i ragionamenti con il collega napoletano Giuntoli per un paio di operazioni importanti: su tutte il trasferimento di Jonathan De Guzman al Bologna in prestito con obbligo di riscatto a 5 milioni. Il Marsiglia, orfano di Bielsa, ha allentato la presa sul centrocampista che a sua volta gradisce la destinazione emiliana a maggior ragione visto il legame del club con il Canada, terra natia del ragazzo. Il Napoli proverà ad inserire nell’affare il cartellino di Marios Oikonomou, alternativa low cost per la difesa partenopea, ma il Bologna terrà staccate le operazioni legando piuttosto il greco al possibile discorso legato ad Omar El Kaddouri, prima scelta per il ruolo di trequartista in alternativa a Gaston Ramirez che è però penalizzato dallo status di extracomunitario. Il Bologna in tal senso aspetterà più possibile prima di occupare anche il secondo ed ultimo posto disponibile in rosa a maggior ragione visti i saldi in arrivo negli ultimi giorni del mercato.

 

Danilo D'Ambrosio è uno degli esuberi dell'Inter  (ph. Zimbio)

Danilo D’Ambrosio è uno degli esuberi dell’Inter (ph. Zimbio)

Resta poi aperto il dialogo con l’Inter che ha diversi esuberi da piazzare in ruoli attualmente scoperti nella rosa rossoblù. Taider e Schelotto però sono stati bocciati da Rossi per ragioni tecniche e motivazionali secondo una linea che ha tenuto lontani da Bologna anche profili come Pazzini e Aquilani. Resta invece concreta la speranza di ottenere l’assenso di Marco Andreolli che darebbe il via alla cessione in Serie B di Maietta ma si è fatto un ragionamento anche sul terzino Danilo D’Ambrosio, calciatore importante anche a livello di ingaggio che completerebbe il pacchetto dei terzini ma sul quale è attualmente in vantaggio lo Schalke e che piace anche alla Roma dove potrebbe liberare Torosidis proprio per il Bologna. Infine sembra essersi già raffreddato l’interesse del Livorno per Daniele Cacia che rischia di restare in rossoblù finendo addirittura fuori rosa in caso di sovrannumero in squadra mentre il Brescia continua a sognare l’arrivo di Mancosu, che corrisponde il desiderio delle Rondinelle nonostante la stima di Rossi.

Print Friendly



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *