Il Bologna di Donadoni verso il 3-5-2 dopo il mercato


Le indicazioni di mercato sembrano portare verso un cambio di modulo con Donadoni pronto ad impostare il suo Bologna sul 3-5-2. Ecco come si presenterebbe

– di Marco Vigarani –

Roberto Donadoni (ph. Zimbio)

Roberto Donadoni potrebbe lavorare sul 3-5-2 per il girone di ritorno (ph. Zimbio)

Manca ancora più di una settimana all’inizio ufficiale del calciomercato invernale ma il Bologna si sta già muovendo per allacciare rapporti utili a tessere trattative in grado di rinforzare la rosa a disposizione di mister Donadoni. Nello specifico bisogna sottolineare che Corvino sembra intenzionato a vestire di rossoblù atleti piuttosto esperti o comunque con una buona conoscenza della Serie A a differenza delle tante (forse troppe) giovani scommesse arrivate a Casteldebole nell’ultimo anno. Non è infatti un caso che la risalita in classifica del Bologna sia arrivata grazie a calciatori come Rossettini, Brighi e Brienza ed il tecnico sembra orientato a proseguire sulla medesima strada. Aldilà dei nomi che possono mutare con il trascorrere delle settimane, sembra abbastanza chiara la tipologia di atleta ricercato attualmente sul mercato dagli emiliani ed una stima delle caratteristiche richieste induce a pensare ad un prossimo cambio di modulo per varare un 3-5-2 come schema principale o come importante alternativa all’attuale 4-3-3.

Con Murillo squalificato, dovrebbe esserci spazio per il "contestato" Ranocchia (ph. zimbio)

Ranocchia potrebbe giocare con Rossettini e Gastaldello (ph. Zimbio)

Difensore centrale – In una rosa che conta già su tre potenziali titolari più due rincalzi utili è difficile immaginare l’utilità di un altro difensore centrale importante che venga a Bologna per giocare titolare. Non scartata a priori anche la possibilità di una cessione di Oikonomou, la motivazione più probabile che porta all’interessamento per Andrea Ranocchia ed in seconda battuta per Daniele Rugani potrebbe essere proprio il cambio di modulo. Anche in assenza del greco, Donadoni potrebbe schierare il nuovo acquisto insieme a Rossettini e Gastaldello.

Esterno destro – Perso Juan Iturbe, il Bologna si guarda ancora intorno a caccia di un altro esterno e ha puntato Jonathan Biabiany e Alessio Cerci: si tratta comunque di tre giocatori che preferiscono agire sulla fascia destra. Ritenendo inaffidabili sia Mbaye sia Krafth, ecco che Donadoni potrebbe scegliere di schierare Masina qualche metro più avanti a sinistra ed un nuovo arrivato nella medesima posizione sul lato opposto del campo chiedendo magari a Rossettini di guardargli le spalle in fase di copertura non tralasciando anche alla possibilità di utilizzare una difesa a tre dinamica pronta a passare a quattro in fase di copertura.

L'esultanza di Manolo Gabbiadini dopo il gol a Cagliari (ph. Zimbio)

Gabbiadini, Rossi o Calleri non potrebbero accettare il ruolo di riserva di Destro (ph. Zimbio)

Centrocampista di quantità – Non è forse una priorità assoluta, ma il Bologna sta cercando un centrocampista che abbini entrambe le fasi di gioco per dare garanzie al tecnico Donadoni. Non è assolutamente un caso il fatto che i due nomi in giro ormai da diverse settimane siano quelli di Antonio Nocerino e Jose Mauri: cinque presenze e 241′ complessivi sono il bottino annuale di questi due atleti in casacca Milan ed entrambi hanno lavorato proficuamente proprio con il tecnico bergamasco nella scorsa stagione a Parma. Si tratta di profili diversi ma che potrebbero aiutare il baby regista Diawara alleggerendo la pressione sulle sue spalle alternandosi con Giaccherini che può giocare anche da interno.

Attaccante – L’indizio più importante di un cambio di modulo imminente arriva però dai nomi che circolano per il reparto offensivo: Jonathan Calleri, Giuseppe Rossi e Manolo Gabbiadini. Tutti e tre (così come il sassolese Sergio Floccari) non verrebbero assolutamente a Bologna a ricoprire il ruolo di vice-Destro ma con la legittima pretesa di essere schierati titolari. Ecco allora che potrebbe entrare nella rosa rossoblù non un’alternativa ma una spalla per l’ex romanista ed il passaggio al tandem offensivo (con conseguente accantonamento innanzitutto di Mounier) diventerebbe un obbligo anche se va ricordato che Gabbiadini ha le caratteristiche per giocare sull’esterno.

Ecco una bozza del nuovo Bologna schierato con il 3-5-2, sottolineati i possibili nuovi innesti:
Mirante – Rossettini Gastaldello Rugani/RanocchiaBiabiany/Cerci Taider Diawara Giaccherini/Nocerino Masina – Rossi/Gabbiadini/Calleri Destro

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *