Il Bologna fra progetti, calciomercato ed entusiasmo


La Bologna calcistica è in fibrillazione. La nuova proprietà è attiva: il calciomercato, lo stadio, fino agli incontri con alcune personalità del calcio. E Morandi fa un passo indietro…

– di Massimo Righi –

Saputo, Di Vaio e Fenucci a Casteldebole

Saputo, Di Vaio e Fenucci a Casteldebole

A Bologna si dice che “a tifare Bologna non si ci annoia mai”. Vero. In tempi recenti, questo detto è stato purtroppo affiancato a situazioni poco gradevoli legate alle sventure calcistiche locali degli ultimi anni, che hanno trascinato il club in serie B. Ora le sorprese negative, hanno lasciato spazio a quelle più piacevoli grazie all’insediamento della nuova proprietà.

Saputo alle presentazioni – Il Chairman rossoblù Joey Saputo, è stato a Roma per incontrare alcune personalità. Il magnate canadese si è presentato al presidente del CONI Malagò, al presidente della Lega B Abodi e al direttore generale della FIGC, Michele Uva. Un giro di strette di mano ritenuto importante da Saputo, che ha avuto modo di farsi conoscere e iniziare a far capire che a Bologna l’aria è cambiata e che ora c’è una società forte, con delle idee importanti. Già di per sé, la scelta di dirigenti come Fenucci e Corvino, è un biglietto da visita di livello agli occhi del calcio italiano.

Incontro con il Sindaco – Come aveva annunciato giovedì, subito dopo la presentazione di Corvino, Saputo ha in agenda anche un incontro con le istituzioni cittadine per parlare del discorso legato allo stadio, aspetto che al massimo dirigente rossoblù interessa moltissimo. Non ci sono stati sviluppi al momento (le priorità erano e sono altre), ma si presume che presto si parlerà anche di questo e non mancherà un nuovo appuntamento con il Credito Sportivo.

Tifosi entusiasti – Nel frattempo la piazza sogna. Ieri infatti circa 1500 tifosi entusiasti, hanno letteralmente invaso Casteldebole per caricare la squadra in vista della ripresa del campionato, dimostrando come sempre grande affetto e impressionando anche Saputo e Tacopina, letteralmente colpiti dal grande abbraccio dei tifosi. L’attaccamento della città alla squadra di calcio locale è sintomatico, un modo inequivocabile per dire “siamo con voi, riprendiamoci la serie A tutti insieme”.

Calciomercato – I confronti sul calciomercato, sono continui in casa rossoblù ed il perché è presto detto: rinforzarsi e raggiungere la A. Corvino è attivissimo e gli aggiornamenti sulle trattative con Fenucci e Tacopina sono frequenti. Ieri Gastaldello ha lasciato intendere che il suo tempo alla Samp è terminato con buona pace di Mihajlovic. A questo punto la strada verso Bologna è spianata con il difensore che scalpita, avendo capito l’importanza del progetto felsineo. Sansone, neo acquisto ed ex doriano, gli avrà senz’altro fatto ulteriore, buona pubblicità. Chi potrebbe presto seguirlo è Krsticic, sempre dal supermarket blucerchiato. E Giovinco? Pare ormai diretto in Canada, ma non a Montreal bensì a Toronto.

Mea culpa di Morandi – Ieri, ha fatto nuovamente parlare di sé anche Gianni Morandi. Il cantante ed ex presidente onorario del Bologna di Guaraldi, ha incontrato l’attuale presidente Joe Tacopina porgendogli le sue personali scuse per lo scetticismo dichiarato nei suoi confronti, durante la trattativa in essere per la cessione del club, quando aveva esternato i suoi dubbi sfiduciando quelli che ora sono i padroni del Bologna.

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *