Il Bologna ieri ha rifiutato Pato


Desideroso di tornare in Italia, il brasiliano Pato si era proposto al Bologna riducendosi l’ingaggio ma Corvino ha preferito non chiudere l’operazione

– di Marco Vigarani –

Nella stagione in corso Pato ha segnsto 7 gol con la maglia del San Paolo (ph. Zimbio)

Nella stagione in corso Pato ha segnsto 7 gol con la maglia del San Paolo (ph. Zimbio)

Per qualche ora ieri pomeriggio Pato al Bologna è stata una possibilità concreta. Con o senza Destro, il club rossoblù ha avuto la concreta occasione di aggiudicarsi l’attaccante brasiliano ad un prezzo vantaggioso ma poi il ds Corvino ha preferito non andare fino in fondo. Nella stagione in corso in Brasile Pato ha ritrovato la miglior forma psicofisica e soprattutto una buona confidenza con il gol andando a segno 7 volte nelle 15 gare giocate negli ultimi tre mesi in prestito al San Paolo. Il club però non sembra attualmente in grado di confermarlo in rosa allo scadere del prestito il 31 dicembre e così lo staff dell’attaccante, per evitare un possibile ritorno al Corinthians, ha iniziato da diverse settimane a muoversi per trovare una nuova collocazione all’ex milanista, possibilmente in Europa. Il dialogo con il Bologna aveva portato ad una bozza di accordo che prevedeva l’acquisto immediato del cartellino a 8 milioni di euro ed il versamento a Pato di un ingaggio da 1,7 milioni l’anno quindi fortemente ribassato rispetto ai 2,5 attualmente percepiti.

Pato ha realizzato 51 gol in carriera in Serie A  (ph. Zimbio)

Pato ha realizzato 51 gol in carriera in Serie A (ph. Zimbio)

Anche la valutazione data al cartellino aveva subito un vistoso taglio rispetto ai 15 milioni versati nel gennaio del 2013 dal Corinthians al Milan e nella definizione dell’accordo aveva avuto un ruolo importante anche il San Paolo. Per cedere immediatamente l’attaccante infatti il club paulista non doveva solo concedere il suo assenso ma ricevere anche una percentuale del 10% sul guadagno del Corinthians che però avrebbe praticato al Bologna un forte sconto trovando quindi un accordo differente con i compatrioti. Per avere un termine di paragone, basti pensare che appena un mese fa era stata rispedita al mittente una proposta tra i 6 e i 7 milioni di euro arrivata da parte del Galatasaray. Per i canoni attuali del mercato verdeoro però l’offerta da 8 milioni che sarebbe arrivata da parte del Bologna (a fronte di una richiesta iniziale di 10) era stata però considerata interessante ma l’affare non sembra comunque destinato ad andare in porto. Pato infatti non sarebbe un profilo in grado di convincere completamente il ds Corvino per ragioni più psicoattitudinali che tecniche.

Print Friendly



One thought on “Il Bologna ieri ha rifiutato Pato

  1. Vecchio Tifoso

    I due giocatori che Corvino si è lasciato sfuggire e poi andati al Sassuolo ieri sera guarda che caso tutti e due in gol, contro Inter e Milan, anche Corvino se non ha a disposizione delle cifre importanti è come gli altri, sta per iniziare il campionato, e Rossi si trova tra le mani la formazione più scadente del campionato.

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *