Il Carpi vede la A, rinascono Avellino e Livorno


Con la vittoria nel derby, il Carpi si assicura la Serie A mentre il Bologna resta secondo inseguito da Vicenza e Avellino. Passo falso pesante di Frosinone, Spezia e Bari ma vincono Livorno e Catania

– di Marco Vigarani –

Colpaccio del Brescia a Pescara con tripletta di Corvia (ph. Brescia)

Colpaccio del Brescia a Pescara con tripletta di Corvia (ph. Brescia)

Completata la 34esima giornata, ormai il Carpi sembra davvero pronto per festeggiare con ampio anticipo una storica promozione in Serie A. Nel derby emiliano infatti i ragazzi di Castori hanno distrutto il Bologna con un 3-0 netto e senza appello che li proietta a +12 proprio sui rossoblù. Con il Carpi lontanissimo, resta però viva la lotta per la seconda posizione visto che il Vicenza, pur non andanto oltre il pareggio in casa della Pro Vercelli, ha rosicchiato un punto ai felsinei mentre l’Avellino ha sconfitto di misura il Modena agguantando il quarto posto. Passo falso clamoroso del Frosinone che ha perso 3-1 in casa di un Trapani rivitalizzato dalla cura Cosmi ed ora vede avvicinarsi tre inseguitrici. La zona playoff infatti è completata dal Livorno finalmente vincente di Panucci (1-0 al Lanciano), dal Perugia che espugna il campo dell’Entella e dallo Spezia che invece cade in modo anomalo a Crotone.

Esce per ora dalle prime otto in classifica il Pescara che rimedia una sconfitta davvero inattesa in casa per mano del Brescia, trascinato da una tripletta dello scatenato Corvia che prova ad instillare nei lombardi qualche flebile speranza di salvezza. Chi inizia ad abbandonare i sogni di gloria è invece il Bari che è stato abbattuto dalla Ternana grazie ad una doppietta di Ceravolo ma a centro classifica il colpo più importante è quello del Latina: battendo 3-2 il Cittadella supera proprio i veneti raggiungendo quota 40 punti. Si accende poi in fondo la lotta per evitare la retrocessione diretta o la lotteria dei playout con il Catania che impone la propria forza sul campo di un Varese ormai spacciato soprattutto a livello mentale: il 3-0 degli uomini di Marcolin è ancora più pesante perchè conquistato in inferiorità numerica per tutto il secondo tempo.

Risultati
Carpi-Bologna 3-0
Avellino-Modena 1-0
Crotone-Spezia 2-0
Latina-Cittadella 3-2
Livorno-Lanciano 1-0
Pescara-Brescia 2-3
Pro Vercelli-Vicenza 1-1
Ternana-Bari 2-0
Trapani-Frosinone 3-1
Varese-Catania 0-3
Entella-Perugia 0-2

Classifica
Carpi 68; Bologna 56; Vicenza 53; Avellino 52; Frosinone 51; Livorno, Spezia, Perugia 50; Pescara 48; Lanciano 46; Bari 44; Trapani 42; Latina, Ternana 40; Modena, Cittadella, Crotone, Pro Vercelli 39; Catania 38; Brescia 31; Varese 28.
(Frosinone e Latina una partita in meno; Bologna penalizzato di un punto, Varese penalizzato di quattro punti, Brescia penalizzato di sei punti)

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *