Il cda ha scelto, accettata l’offerta americana


Al termine del cda svoltosi in serata, i soci del Bologna FC hanno deciso di continuare a trattare con la cordata capitanata da Tacopina e Saputo, anziché con Massimo Zanetti

– di Massimo Righi –

L'attesa di giornalisti e tifosi fuori dai cancelli di Casteldebole

L’attesa di giornalisti e tifosi fuori dai cancelli di Casteldebole

Sono le 23.45 circa quando il Responsabile dell’Area Comunicazione del Bologna, Carlo Caliceti si presenta ai cancelli del centro tecnico di Casteldebole e annuncia che “prosegue la trattativa con il gruppo americano. Il presidente Guaraldi si è astenuto (dalla decisione n.d.r.) per coerenza, essendo stato lui a contattare l’ultima volta il dott. Zanetti, che naturalmente viene ringraziato per l’impegno profuso in questi giorni”.

Il Bologna ha dunque scelto la strada americana, dando una svolta notevole al futuro rossoblù. I soci del club hanno quindi preferito accettare l’offerta degli investitori della cordata guidata dall’avvocato Tacopina (di cui fa parte anche Joey Saputo), che prevede un indennizzo per tutti loro, anziché seguire la soluzione interna con Massimo Zanetti. Nei prossimi giorni verrà quindi messo nero su bianco l’accordo di cessione del club con la cordata americana: per il momento non c’è ancora nessuna ufficialità.

La serata era iniziata con l’arrivo verso le 19.30 di Luca Baraldi, uomo di fiducia di Zanetti, primo a giungere a Casteldebole. Dopodiché sono arrivati il presidente Guarladi, Rimondi, Zucchini e via via tutti gli altri. Assente invece Gianni Morandi. Verso le 20, l’associazione dei tifosi “Futuro rossoblù”, ha emesso il seguente comunicato L’Associazione Futuro Rossoblu ha chiesto e ricevuto  informazioni sulle opzioni che sono davanti ai componenti del cda di Bologna fc 1909 fissato per questa sera. Sulla base di quanto ci è stato riferito telefonicamente, la proposta scritta avanzata dalla cordata americana presenta nel suo contenuto elementi più persuasivi e di prospettiva rispetto a quelli indicati nell’alternativa proposta dal dott. Zanetti. Pur nella concitazione degli eventi l’Associazione esprime pertanto il proprio sostegno all’opzione presentata dal gruppo americano,  chiedendo che vengano poste in essere tutte le azioni per la tutela del futuro del Bologna fc 1909. Il presente comunicato ha appena ricevuto il sostegno anche dell’Associazione Commercianti Rossoblu”. Nell’attesa che trapelasse qualche indiscrezione dalla riunione in corso, sono giunti anche una ventina di tifosi con uno striscione che invitava Guaraldi ad andarsene e una bandiera americana. Verso le 22.50, Luca Baraldi è uscito da solo in macchina senza rilasciare alcuna dichiarazione, piuttosto scuro in volto. Dopo di lui sono usciti assieme Zucchini e Serafini dichiarando “meglio che parli il Presidente” a domanda su quanto accaduto; alle 23.25 è stata la volta di Romani che ha fatto cenno di non voler parlare con l’indice. Infine è uscito anche Albano Guaraldi, anch’egli senza dichiarare nulla e dileguandosi in fretta in auto fra le ingiurie dei tifosi. A spiegare quanto deciso, come riportato, è stato delegato Carlo Caliceti.

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *