Il Cile vince la sua prima Coppa America


Il Cile si aggiudica la 44ma edizione della Coppa America battendo ai rigori 4-1 l’Argentina di Messi. Si tratta della prima volta che i cileni vincono la manifestazione continentale

– Massimo Righi –

Il Cile ha vinto la sua prima Coppa America (ph. Twitter)

Il Cile ha vinto la sua prima Coppa America (ph. Twitter)

Il Cile vince la sua prima Coppa America festeggiando il trionfo in casa dopo aver battuto l’Argentina in finale. Quella stessa Argentina che proprio sullo stesso terreno 60 anni fa, aveva privato il Cile del primo successo. Ci sono voluti i rigori per assegnare la Coppa e far esplodere un’intera nazione dopo il rigore decisivo di Alexis Sanchez. Per gli argentini invece, si tratta della terza finale persa dopo quella in Coppa America 2007  e quella ai Mondiali brasiliani dell’anno scorso.

Il Cile di Sampaoli si schiera col 3-5-2, mentre l’Argentina rimane fedele al 4-3-3 con Demichelis in difesa nonostante il recupero di Garay. Si parte alla grande con un’occasione per parte, Isla e Di Maria ma con i padroni di casa estremamente più aggressivi e pericolosi soprattutto con un ispiratissimo Vidal, sul quale dopo 10’ serve una gran risposta di Romero. La replica argentina arriva con un’inzuccata di Aguero, ma Bravo non è da meno del collega. Alla mezzora Di Maria è costretto ad uscire per un guaio muscolare, al suo posto Martino mette Lavezzi. Prima dell’intervallo c’è ancora tempo per un tiro di Sanchez troppo centrale e per un destro potente ma centrale di Lavezzi dopo un bel pallone servitogli da Pastore a seguito di un’azione personale.

Alexis Sanchez, ha segnato il rigore decisivo contro l'Argentina (ph. Twitter)

Alexis Sanchez, ha segnato il rigore decisivo contro l’Argentina (ph. Twitter)

Nella ripresa si gioca a ritmi progressivamente meno elevati in campo, con i cileni sempre meglio degli argentini che non pungono quanto potenzialmente potrebbero. Nel frattempo in tribuna, alcuni familiari di alcuni giocatori argentini vengono aggrediti con insulti e spintoni. In campo il Cile si fa vedere per due volte con Vidal ci prova due volte, mentre l’Argentina si mostra solo con una punizione mal calciata da Messi. Il CT argentino inserisce Higuain e Banega per Aguero e Pastore, mentre il Sampaoli mette il fiorentino Mati Fernandes per Valdivia ma il finale è argentino: Messi va via in velocità a centrocampo, giunto al limite dell’area serve Lavezzi che invita Higuain al tap-in sul secondo palo con un bel cross basso, ma l’attaccante del Napoli arriva in ritardo di un soffio e spedisce sull’esterno della rete da pochi passi. Poteva essere il sipario sul match.

Dopo i supplementari senza alcun acuto, si arriva ai rigori. Il Cile segna con Fernandez, Vidal e Aranguiz, per l’Albiceleste segna solo Messi perché dopo di lui Higuain calcia alto (ancora) e Banega si fa parare il tiro da Bravo. Il peso del rigore decisivo è tutto sulle spalle dell’ex Udinese Alexis Sanchez, che realizza con un accenno di cucchiaio che manda in delirio i quasi 50 mila tifosi sugli spalti: per la prima volta nella storia la Coppa America è del Cile.

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *