Il mercato parte da Milano con i colpi Cerci e Podolski


I primi colpi del calciomercato in Serie A vedono protagoniste le squadre milanesi con Cerci al Milan e Podolski appena arrivato all’Inter. Le altre cosa faranno?

– di Marco Vigarani –

Cerci ha svolto le visite mediche per il Milan (ph Milan)

Cerci ha svolto le visite mediche per il Milan (ph Milan)

La finestra di calciomercato aprirà ufficialmente solo lunedì prossimo ma in Serie A ci sono già squadre che non hanno perso tempo e hanno messo a segno i primi acquisti importanti per modificare il proprio volto in vista del girone di ritorno. Tra la sorpresa generale però i club più attivi sono tornati ad essere quelli milanesi, entrambi lontani dalle posizioni di vertice e forse proprio per questo motivo già scatenati nelle compravendite.

Il primo colpo di mercato è stato sicuramente quello messo a segno dal Milan che si è assicurato il ritorno in Italia di Alessio Cerci dopo pochi e dimenticabili mesi all’Atletico Madrid. L’esterno che fino allo scorso giugno trascinava il Torino in coppia con Immobile è stato scambiato con il clamoroso ma prevedibile flop Fernando Torres accontentando di fatto tutti i protagonisti della vicenda. Cerci approda in rossonero dopo il corteggiamento estivo con la formula del prestito per 18 mesi e ieri ha svolto le visite mediche ma non dovrebbe essere in grado di scendere in campo già alla prima gara dopo la sosta contro il Sassuolo. L’operazione potrà infatti essere ufficializzata soltanto il 5 gennaio ed i tempi tecnici del doppio scambio con l’Atletico potrebbero richiedere più della sola giornata di lunedì. In tal caso, per ironia della sorte, il ritorno di Cerci in Serie A sarebbe a Torino proprio contro la sua ex squadra.

Podolski è un nuovo giocatore dell'Inter (ph Gazzetta)

Podolski è un nuovo giocatore dell’Inter (ph Gazzetta)

Sempre a Milano non è rimasta immobile a guardare l’Inter che ieri ha accolto l’arrivo di Lukas Podolski, attaccante tedesco classe 1985. Il campione del mondo arriva dall’Arsenal per i prossimi sei mesi in prestito oneroso con cifre a salire da 600mila fino ad 1 milione di euro secondo l’obiettivo raggiunto a fine anno dalla squadra di Mancini, mentre la punta ha deciso di abbassare le proprie richieste economiche di ingaggio per favorire il buon esito dell’operazione. Atterrato in Italia nella serata di ieri, Podolski è stato subito accolto dall’entusiasmo dei tifosi nerazzurri e oggi svolgerà le visite mediche per poi cercare anche in questo caso di forzare i tempi per il tesseramento: l’obiettivo è quello di poterlo schierare già martedì alla ripresa della Serie A per la sfida alla Juventus. Mancini ottiene così un attaccante esterno adatto al suo gioco ma l’Inter sembra intenzionata a chiudere altre trattative nel giro di pochi giorni ed i nomi più caldi sono sicuramente quelli di Ezequiel Lavezzi del PSG e Xherdan Shaqiri del Bayern.

Lo stesso svizzero è inseguito anche dalla Juventus che monitora la situazione di un ex nerazzurro come il difensore Rolando ma punta soprattutto sull’acquisto di un trequartista: tra i papabili ci sarebbe anche Diamanti. Il Napoli pare invece pronto a chiudere un doppio colpo con l’acquisto di Gabbiadini dopo l’arrivo già concluso del terzino Strinic. A Roma da una parte troviamo i giallorossi attenti soprattutto alla situazione del portiere viola Neto mentre la Lazio al momento sembra piuttosto immobile. Le vere protagoniste del mercato, ancora prima del suo inizio, per ora sono soltanto Milan e Inter.

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *