Il Portogallo manda ko l’Italia: allarme Mondiale


In amichevole ieri sera il Portogallo ha sconfitto di misura l’Italia che perde quindi la possibilità di essere testa di serie al Mondiale 2018: è il primo ko dell’era Conte

– di Marco Vigarani –

Alla decima gara arriva la prima sconfitta dell'Italia di Conte (ph. Zimbio)

Alla decima gara arriva la prima sconfitta dell’Italia di Conte (ph. Zimbio)

Il problema non è aver perso l’ultima gara della stagione e nemmeno aver sporcato il finora immacolato ruolino di marcia dell’Italia di Conte. La sconfitta contro il Portogallo non ha solo dato segnali poco confortanti sul piano dell’organizzazione soprattutto tra i più giovani ma in primis ha eliminato l’Italia dalle teste di serie per i gironi europei del Mondiale 2018. Come già spiegato nei giorni scorsi, gli Azzurri avevano l’obbligo di vincere e hanno fallito completamente la missione pertanto il prossimo 25 luglio la Nazionale di Conte entrerà nella seconda urna e sarà certa di non guidare il proprio girone di qualificazione all’appuntamento russo. L’Italia è apparsa troppo Pirlo-dipendente, poco concentrata in fase difensiva con Sirigu e Ranocchia a rischio papera già nel primo tempo ma anche priva di cinismo in attacco con Immobile ed El Shaarawy incapaci di pungere. Nella ripresa l’avvio azzurro è stato incoraggiante ma al 52′ Quaresma ha trovato con una trivela Eder libero consentendogli di siglare il gol del vantaggio portoghese. Rischiato a più riprese il colpo del ko, l’Italia ha poi chiesto aiuto alla panchina per sovvertire l’andamento della gara ma anche i tentativi di Gabbiadini e Vazquez non sono stati sufficienti a riprendere la gara.

Al termine della sua prima sconfitta da ct, Antonio Conte si presenta davanti ai microfoni teso e pronto alla polemica sulla questione Mondiale: “Dispiace perdere l’imbattibilità ma abbiamo comunque fatto giocare ragazzi nuovi che grazie a questi test possono assaggiare palcoscenici internazionali. In questo senso anche la sconfitta in una partita come questa può servire a crescere. Sulla questione delle teste di serie non so, mi chiedo piuttosto perchè l’Italia sia dietro a Nazionali inferiori. Si vede che quanto fatto prima del mio arrivo ha portato a questa situazione“.

ITALIA-PORTOGALLO 0-1
ITALIA (4-3-3) Sirigu; De Sciglio (74′ Pasqual), Ranocchia, Bonucci, Darmian; Bertolacci (76′ Parolo), Pirlo, Soriano (58′ Vazquez); Candreva (65′ Gabbiadini), Immobile (75′ Matri), El Shaarawy (68′ Sansone). All.: Conte
PORTOGALLO (4-3-3) Beto; Vieirinha (46′ Cedric), Fonte, Bruno Alves (58′ Carriço), Coentrao (24′ Coentrao); Joao Moutinho, Pereira, Tiago (46′ Silva); Quaresma (86′ Pizzi), Eder, Varela (76′ Nani). All.: Fernando Santos
ARBITRO: Studer (Svizzera)
MARCATORI: 52′ Eder (P)
NOTE: Ammoniti Bertolacci, Soriano (I), Silva, Eliseu (P)

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *