Il ritorno di Andre Collins è l’ultima carta della Virtus


In emergenza dopo il nuovo ko di Ray, la Virtus richiama il play Andre Collins che aveva già giocato in bianconero nel 2009/10 ed in precedenza con Valli a Ferrara nel 2006. Si è liberato dal Mons

– di Marco Vigarani –

Andre Collins in bianconero nella stagione 2009/10 (ph. Virtuspedia)

Andre Collins in bianconero nella stagione 2009/10 (ph. Virtuspedia)

Forse con qualche giorno di ritardo ma arriva anche l’ultima, disperata mossa della Virtus per inserire nel proprio motore quel quid in più necessario a rincorrere e centrare la salvezza. Sondato senza esito per una settimana il mercato dei comunitari e degli statunitensi già vistati sia nelle categorie inferiori che in giro per l’Europa, il club bianconero ha raggiunto un accordo con il playmaker Andre Collins, una vecchia conoscenza che aveva già militato a Bologna nella stagione 2009/10 viaggiando in quell’occasione a 11,8 punti e 2,4 assist di media a partita e raggiungendo i quarti di finale dei playoff. Quella squadra, agli ordini di coach Lardo, aveva in David Moss la sua stella pur aiutato da numerosi altri buoni giocatori come gli esperti Vukcevic e Fajardo o due giovani in rampa di lancio come Koponen e Sanikidze. Il passaporto bulgaro permette alla Virtus di non bruciare un visto tesserandolo come comunitario dando in mano a Valli un giocatore ben noto visto che nel 2006 l’attuale gm bianconero Alessandro Crovetti lo portò a Ferrara mettendolo a disposizione proprio del tecnico modenese ed il ragazzo nativo di Crisfield restò in terra estense fino al 2009 conquistando prima la promozione in A1 e poi la conferma nella massima serie con cifre di tutto rispetto. Dopo l’annata a Bologna, Collins ha vestito poi le maglie di Pesaro, Caserta e Barcellona Pozzo di Gotto in Italia per poi girovagare l’Europa con Gaziantep e Charleroi prima di approdare in Belgio. Il playmaker classe 1982 lascia infatti il Mons-Hainaut, club con il quale ha viaggiato a 12,7 punti e 3,3 assist di media in FIBA Cup e 10,6 punti più 3,6 assist nel campionato locale.

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *