Ilicic regala il primato, Giaccherini rialza il Bologna


Top e Flop della 12^ giornata di Serie A

– di Francesco Ferrari –

TOP

Josip Ilicic è pronto a lasciare la Fiorentina (ph Zimbio)

Josip Ilicic , da uomo mercato a leader in campo (ph. Zimbio)

Ilicic (Fiorentina): doveva lasciare Firenze in estate, ora è l’uomo che regala il primato ai Viola. Dopo 10′ sblocca il risultato su calcio di rigore per un fallo di Zukanovic su Bernardeschi. Chiude la gara servendo a Kalinic un pallone solo da spingere in rete dopo un bellissimo triangolo iniziato fuori area. E’ uno dei tanti leader della sorprendente Fiorentina di Sousa;

Giaccherini (Bologna): 2^ rete consecutiva per un giocatore che molti davano per finito. Invece con grande umiltà e professionalità, recuperando dall’ennesimo infortunio muscolare, Emanuele pare aver ritrovato quella dinamicità che lo rese famoso ai tempi di Cesena. Sua la rete che sblocca la sfida salvezza contro il Verona, bravissimo a concludere in girata un cross ben calibrato di Masina. Conte lo premia riportandolo in Nazionale e Bologna sogna;

Gervinho (Roma): l’ivoriano sta attraversando un periodo di forma eccezionale: corsa, dribbling e, per la prima volta, costante anche in fase realizzativa. Sua la rete con cui mette la parola fine al derby di Roma, battendo in velocità Basta e infilando un non piazzatissimo Marchetti con un rasoterra sul primo palo. Un altro giocatore rispetto a quello della passata stagione.

FLOP

Gentiletti

Santiago Gentiletti ha concesso un rigore ingenuo dopo soli 10′ di gioco (ph. tuttocalciatori.net)

Gentiletti (Lazio): sblocca il derby commettendo un fallo ingenuo su Dzeko dopo soli 10′ di gioco, sbagliando completamente la scelta di tempo sul bosniaco lanciato verso l’area di rigore. L’assenza di De Vrij per la squadra di Pioli è sempre più incisiva;

De Sciglio (Milan): Gomez lo fa impazzire e viene sostituito da Calabria per evitare un secondo giallo. Subisce costantemente le folate offensive dell’argentino, non riuscendo quindi mai a proporsi in avanti. La serata dei rossoneri finisce senza reti davanti al proprio pubblico anche per la mancanza di un supporto degli esterni alla manovra offensiva;

Pisano (Verona): totalmente spaesato, sempre fuori posizione: in occasione della rete di Giaccherini non difende su Masina, libero di aggiustarsi la palla e crossare indisturbato. Viene sostituito da Siligardi nella speranza di rimediare al passivo, ma senza ottenere l’effetto sperato.

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *