Impresa del Bologna di Destro che schianta il Napoli


Il Napoli esce con le ossa rotte dal Dall’Ara: il Bologna vince 3-2 con doppiette di Destro e Higuain e gol di Rossettini. Grande prova della squadra di Donadoni 

– di Marco Vigarani – 

Destro a segno contro il Napoli per il vantaggio del Bologna (ph. Zimbio)

Destro a segno contro il Napoli per il vantaggio del Bologna (ph. Zimbio)

Bologna e Napoli ripartono dal Dall’Ara per l’inseguimento ai propri obiettivi stagionali: salvezza per i rossoblù e Scudetto per gli azzurri. Donadoni rivoluziona il suo undici iniziale lasciando in panchina Brighi, Donsah e Giaccherini in favore di Taider, Brienza e Mounier mentre Sarri conferma la sua formazione tipo al servizio del talento offensivo di Higuain. Proprio l’attaccante argentino cerca di imprimere il suo marchio alla gara dopo pochi istanti smarcando Callejon che trova Insigne sul secondo palo il quale fallisce una buona occasione. Il Bologna però si sveglia subito con una punizione calciata bene da Brienza e sventata in corner da Reina al quale risponde Callejon con un diagonale insidiosissimo ben neutralizzato da Mirante ma al quarto d’ora sono i rossoblù a passare in vantaggio: Diawara lancia lungo in ripartenza, Destro controlla, entra in area resistendo ad Albiol e batte a rete. Terzo gol stagionale per il centravanti rossoblù che torna dalla squalifica e si fa subito perdonare con una rete bella, importante e sentita dal pubblico felsineo che deve aspettare solo altri sette minuti per bissare la gioia. Stavolta è Rossettini di testa ad insaccare un corner umiliando il Napoli che, presentatosi al Dall’Ara a caccia di punti per il titolo, finisce sotto di due gol. Con Diawara a pressare Jorginho come simbolo della determinazione rossoblù, Masina e Mirante salvano il risultato intorno alla mezzora aiutati dal palo che si oppone alla pregevole conclusione al volo di Callejon ed il Bologna conclude meritatamente in doppio vantaggio il primo tempo.

La gioia di Rossettini, autore del raddoppio (ph. Zimbio)

La gioia di Rossettini, autore del raddoppio (ph. Zimbio)

Nessun cambio in avvio di ripresa ma il Napoli è il primo a farsi avanti con Higuain che fallisce un rigore in movimento calciando insolitamente alle stelle e poi Allan che conclude a lato dopo una bella serpentina tra le maglie rossoblù. Il Bologna reagisce con un paio di belle discese sulla sinistra firmate da Rizzo e Masina in una partita sempre più frenetica in cui Destro allo scoccare esatto dell’ora di gioco trova il punto del 3-0 su assist di Mounier: il diagonale dell’ex giallorosso è potente ma Reina non appare impeccabile nell’occasione. Sarri e Donadoni iniziano la girandola dei cambi con Maggio, Mertens e Brighi a prendere il posto rispettivamente di Hysaj, Callejon e Brienza ma il Bologna non si chiude e cerca anzi si propone spesso in contropiede sfruttando le sponde di Destro. Entrano anche Lopez per Allan e Mbaye per Rizzo e nel finale la musica cambia, il Napoli alza il baricentro conquistando metri preziosi e trova due gol di Higuain che fanno tremare i tifosi rossoblù ma che non bastano a riaprire la gara.

Grande prestazione del Bologna contro l’ex capolista della Serie A con una prestazione a tutto campo di Mattia Destro autore di una doppietta e generoso protagonista in una squadra che ha saputo soffrire oltrepassando i propri limiti. Il Napoli paga a caro prezzo la supponenza con la quale si è presentato al Dall’Ara e così la squadra di Donadoni prende tre punti meritati che la proiettano a quota 16 in classifica.

BOLOGNA-NAPOLI 3-2
Bologna (4-3-3): Mirante; Rossettini, Oikonomou, Gastaldello, Masina; Brienza (20′ st Brighi), Diawara (47′ st Pulgar), Taider; Mounier, Destro, Rizzo (29′ st Mbaye). All.: Donadoni
Napoli (4-3-3): Reina; Hysaj (18′ st Maggio), Albiol, Koulibaly, Ghoulam; Allan (31′ st David Lopez), Jorginho, Hamsik; Callejon (20′ st Mertens), Higuain, Insigne. All.: Sarri
Arbitro: Mazzoleni
Marcatori: 14′ pt Destro (B), 21′ pt Rossettini (B), 15′ st Destro (B), 42′ st Higuain (N), 45 st Higuain (N)
Ammoniti: Destro (B), Masina (B)

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *