Impresa PSG, rischio Real, goleade Bayern e Porto


Giocata la prima parte degli ottavi di Champions League, spicca l’impresa del PSG che ha eliminato il Chelsea. Real sconfitto ma qualificato, tutto facile per Porto e Bayern

– di Marco Vigarani –

Ancelotti passa il turno con una sconfitta (ph. ESPN)

Ancelotti passa il turno con una sconfitta (ph. ESPN)

In attesa di scoprire la prossima settimana il destino della Juventus, unica italiana rimasta in corsa nella competizione, la Champions League ci ha già regalato sorprese e spettacolo nelle prime quattro sfide di ritorno valevoli per l’accesso ai quarti di finale. Ogni serata ha visto da una parte una goleada e dall’altra una partita intensa e combattuta fino all’ultimo pallone.

Martedì il Porto ha asfaltato il malcapitato Basilea con un poker che, alla luce dell’1-1 dell’andata, ha permesso di archiviare senza problemi il discorso qualificazione nonostante l’infortunio occorso al capitano Danilo. Questo 4-0 rappresenta la settima vittoria in un’edizione di Champions League in cui i portoghesi sono ancora imbattuti. Ha rischiato invece tantissimo il Real Madrid che ha perso l’ìmbattibilità casalinga che durava dall’aprile 2011 venendo sconfitto 3-4 al Bernabeu dallo Schalke del tecnico italiano Di Matteo. Doppiette per le stelle Ronaldo e Huntelaar nella qualificazione guadagnata grazie al successo dell’andata, ma soprattutto contestazione aperta del pubblico spagnolo a mister Ancelotti che, perso il comando della Liga, potrebbe essere giunto al capolinea della sua esperienza a Madrid.

L'esultanza dell'ex David Luiz per l'impresa del PSG (ph. UEFA)

L’esultanza dell’ex David Luiz per l’impresa del PSG (ph. UEFA)

Ieri invece il Bayern si è ripreso e, dopo lo 0-0 dell’andata, ha umiliato lo Shakthtar con un 7-0 che non ammette repliche, pur agevolato dall’inferiorità numerica degli ucraini praticamente per tutta la gara. Per gli uomini di Guardiola la qualificazione è garantita dalla doppietta di Muller alla quale si aggiungono le reti di Boateng, Ribery, Badstuber, Lewandowski e Gotze. Tensione e spettacolo fino ai tempi supplementari invece a Londra dove Chelsea e PSG pareggiano 2-2: gli uomini di Mourinho escono così dalla Champions League in virtù delle reti segnate nel doppio confronto. Per Blanc si tratta di una vera impresa compiuta nonostante l’espulsione di Ibrahimovic dopo mezzora: nei minuti finali David Luiz ha risposto a Cahill mentre nell’extra time Hazard ha trasformato un rigore concesso per fallo di mano di Thiago Silva che però ha realizzato il gol decisivo.

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *