In Brasile vince Rosberg su Hamilton, terzo Vettel


A campionato concluso, Rosberg si prende la quinta vittoria stagionale in Brasile precedendo il campione Hamilton ed il ferrarista Vettel. Raikkonen quarto completa il riscatto Ferrari

– di Marco Vigarani –

I piloti di Formula 1 sfilano con la bandiera francese listata a lutto (ph. Zimbio)

I piloti di Formula 1 sfilano con la bandiera francese listata a lutto (ph. Zimbio)

Come ogni evento sportivo al mondo, anche la Formula 1 non ha potuto evitare di dedicare il GP del Brasile alla memoria delle vittime dei tragici attentati terroristici di Parigi. Ad Interlagos i piloti delle varie scuderie due ore prima della gara hanno deciso di salire tutti insieme su un camion che esponeva la bandiera francese listata a lutto e ricordare così il tragico evento prima del toccante minuto di silenzio che ha colmato l’intero circuito prima del via. Una volta spenti i motori invece è iniziato lo spettacolo della penultima corsa stagionale che, pur a campionato ormai deciso, non ha annoiato troppo gli spettatori. La notizia migliore per l’Italia è sicuramente la prestazione confortante delle Ferrari che, dopo il vero e proprio disastro messicano, sono riuscite a dimostrare di poter tenere quasi il passo delle Mercedes: il divario permane e non si può nascondere ma le due rosse di Maranello sono state clamorosamente le uniche due vetture a non subire l’onta del doppiaggio. Pensare che dal quinto classificato Bottas in poi tutte le monoposto hanno rimediato più di un giro di distacco dal vincitore è un dato estremamente significativo su cui riflettere per l’immediato futuro qualora non si intenda rendere questa disciplina un monologo.

Rosberg precede Hamilton ad Interlagos (ph. Zimbio)

Rosberg precede Hamilton ad Interlagos (ph. Zimbio)

Rosberg è stato bravo a mettersi subito davanti al compagno e campione confermato Hamilton resistendo ad un tentativo di sorpasso mentre alle loro spalle, anche se a debita distanza, Vettel e Raikkonen hanno imposto il loro ritmo sul resto del gruppo con qualche difficoltà soprattutto per il discusso finlandese. Le soste ai box di fatto non hanno mai intaccato lo status quo di una gara di Interlagos che il tedesco in argento ha dominato confermando la buona prestazione messicana e dando speranze ulteriori alla Mercedes in vista del prossimo anno visto che sono ben quindici le vittorie complessive della scuderia in stagione. Da segnalare però anche il tredicesimo podio conquistato dal ferrarista Vettel che, pur non potendo onestamente lottare per il titolo, ha dimostrato una continuità di rendimento impressionante alla sua prima stagione in rosso. Merita infine una citazione il coraggio del giovane Verstappen che ha conquistato un ottimo decimo posto rendendosi protagonista sicuramente dei sorpassi più spettacolari del pomeriggio ai danni di Perez, Nasr e Maldonado.

Classifica piloti
Hamilton 363; Rosberg 397; Vettel 266; Bottas 136; Raikkonen 135; Massa 121; Kvyat 94; Ricciardo 84; Perez 68; Hulkenberg 52; Verstappen 48; Grosjean 47; Nasr 27; Maldonado 26; Sainz 18; Button 16; Alonso 11; Ericsson 9.

Classifica squadre
Mercedes 660; Ferrari 401; Williams 257; Red Bull 178; Force India 120; Lotus 73; Toro Rosso 66; Sauber 36; McLaren 27.

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *