In Germania vola Marquez ma Rossi allunga


Al Sachsenring la Honda mette a segno una doppietta con Marquez e Pedrosa ma festeggia anche Rossi che allunga in classifica su Lorenzo. Ancora Iannone salva la Ducati

– di Marco Vigarani –

Dominio di Marc Marquez al Sachsenring  (ph. MotoGP)

Dominio di Marc Marquez al Sachsenring (ph. MotoGP)

L’intero weekend del Sachsenring aveva dato indicazioni ben precise su quello che sarebbe stato l’andamento della gara di MotoGP e la pista non le ha assolutamente smentite. Il campione in carica Marquez su Honda non ha semplicemente vinto ma addirittura fatto il vuoto alle sue spalle mettendo in chiaro in un paio di giri la sua volontà di dominare la gara nonostante un buon avvio di Lorenzo . Ci pensa poi Pedrosa a completare la festa per la casa nipponica con una splendida rimonta che gli consente di chiudere al secondo posto la tappa tedesca del campionato infilando senza problemi anche i due contendenti per il titolo. Lorenzo e Rossi infatti vivono una gara a parte in cui la tattica prende il sopravvento sull’agonismo con un solo vero momento di duello al settimo giro dal quale esce vincitore l’italiano che poi allunga sul rivale permettendosi anche il lusso di cedere un gradino del podio pur di allungare in classifica iridata sul compagno/avversario. Ancora una volta invece mastica amaro la Ducati che vede Dovizioso ritirarsi in seguito ad una caduta e deve pertanto aggrapparsi al quinto posto finale di un buon Iannone.

Dopo la gara chiusa al terzo posto, ecco le dichiarazioni di Valentino Rossi: “Forse Pedrosa aveva qualcosa in tasca perchè io ho spinto tanto, ma lui ha fatto due giri davvero molto veloci. Per oggi ho fatto il massimo, anche se volevo provare a lottare con lui fino all’ultimo giro. È arrivato comunque un altro podio dopo un pomeriggio di sofferenza con le Honda che qui sono forti. Sono soprattutto altri punti guadagnati su Lorenzo prima della pausa“.

Classifica piloti
Rossi 179, Lorenzo 166, Iannone 118, Marquez 114, Dovizioso e Smith 87, Pedrosa 67, Crutchlow 66, Espargaro P. 64, Vinales 57, Petrucci 51, Espargaro A. 44, Hernandez 32, Redding 30, Barbera 19, Baz 14, Bautista 13, Miller 12, Bradl 9, Pirro e Hayden 8, Laverty 7, Aoyama 5, Di Meglio 2, De Angelis 1.

Classifica squadre
Yamaha 238, Honda 189, Ducati 157, Suzuki 75, Forward Yamaha 19, Aprilia 13, Art 1.

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *