Inizia l’era Pozzecco: è lui il successore di Boniciolli


Dopo le dimissioni date lunedì da coach Boniciolli, la Fortitudo ha deciso di puntare su Gianmarco Pozzecco, che ha firmato un biennale con i biancoblù

– di Calogero Destro –

Gianmarco Pozzecco, neoallenatore della Fortitudo subentrato a Boniciolli. Ha firmato un biennale (ph.pallacanestrovarese.it)

Certi amori non finiscono mai, nemmeno dopo anni e anni di lontananza. E Gianmarco Pozzecco, nuovo coach della Fortitudo, potrà cominciare a dimostrarlo, nei confronti dei propri nuovi/vecchi tifosi, a partire da oggi pomeriggio alle 18,30, quando sarà ufficialmente presentato alla stampa. Il “Poz”, che torna sotto le Due Torri dopo l’addio non proprio felicissimo del 2005, ha firmato nella giornata ieri un contratto che lo legherà alla società del presidente Pavani per i prossimi due anni. E se le dichiarazioni della società biancoblù, al momento delle dimissioni di coach Boniciolli, avrebbero potuto far presagire scenari almeno parzialmente diversi (con Stefano Comuzzo a guidare la squadra fino al prossimo impegno), contro Montegranaro in panchina sederà invece l’ex playmaker.

Passato in Fortitudo fra il 2002 e il 2005, Pozzecco chiuse la propria esperienza con l’Aquila terminando anzitempo la propria stagione (quella dell’ultimo scudetto) dopo alcuni contrasti con l’allora coach Repesa. Quel Repesa che, ironia della sorte, era fra i profili valutati dalla Effe per la successione di Boniciolli, ma su cui Pozzecco ha potuto adesso prendersi, dopo diversi anni, la propria personale rivincita. Nel 2007, l’argento olimpico ad Atene 2004, fu vicino al ritorno a Bologna. Sulle sue tracce c’era infatti la Virtus, ma il playmaker goriziano non se la sentì di indossare la maglia dei rivali cittadini della Effe, declinando la proposta dei bianconeri. Un gesto che fu di certo apprezzato dai tifosi dell’Aquila, che adesso sperano in Pozzecco per arrivare ad una promozione fin troppo attesa. L’ex coach di Varese e Capo d’Orlando eredita una squadra reduce da tre sconfitte consecutive, ma pur sempre seconda in classifica a due lunghezze di distanza dalla capolista Trieste. Sabato ci sarà dunque l’esordio al PalaDozza, con di fronte una Montegranaro alla ricerca di due punti per riaprire definitivamente il discorso secondo posto.

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *