Inter, 4 su 4 e primato. Toro secondo, si rialzano le grandi


Un gol di Icardi regala vittoria e primato alla banda Mancini, mentre il Torino insegue solitario a -2. Tornano alla vittoria Milan, Napoli e Juventus, solo un pari per la Roma

– di Luigi Polce –

Roberto Mancini, in testa con la sua Inter (ph. zimbio)

Roberto Mancini, in testa con la sua Inter (ph. zimbio)

L’Inter fa poker. Dopo la vittoria di misura nel derby, i nerazzurri si confermano in testa al campionato a punteggio pieno superando di misura un ottimo Chievo. A Verona decide una zampata di Maurito Icardi, che sfrutta un’indecisione della difesa veneta e firma il suo primo, pesantissimo, gol in questa serie A. All’inseguimento dei nerazzurri c’è il Torino, che liquida la pratica Sampdoria con un netto 2-0 grazie ad una doppietta di Fabio Quagliarella.

Doppietta decisiva di Carlos Bacca nel 3-2 del Milan sul Palermo (ph. Zimbio)

Doppietta decisiva di Carlos Bacca nel 3-2 del Milan sul Palermo (ph. Zimbio)

E’ soprattutto la giornata delle grandi. Il Milan, nell’anticipo serale del sabato, rialza la testa e vince 3-2 contro un Palermo mai domo: i rossoneri vanno avanti due volte, prima con un gol di pura classe di Carlos Bacca, poi con una punizione magistrale di Jack Bonaventura, ma vengono ripresi da una doppietta del sorpendente svedese Hiljemark, al suo terzo gol in Italia. Ci pensa ancora Bacca, con un poderoso stacco di testa su cross di Kucka, a riportare avanti i suoi e a sigillare una vittoria di fondamentale importanza. Bene anche la Fiorentina, di misura sul Carpi grazie al secondo gol consecutivo di Babacar, mentre il Napoli dimostra che con il 4-3-3 le cose vanno nettamente meglio: 5 gol e tanti saluti alla Lazio di Pioli, con Higuain che riscatta il rigore sbagliato nella sfida dell’anno scorso con una prestazione sontuosa, condita da una doppietta. Per la Lazio, sono 9 i gol incassati nelle ultime due trasferte. Vince anche la Juventus, che con un po’ di fortuna batte il Genoa a Marassi. Il primo gol nasce da uno sfortunato autogol di Lamanna, con il portiere rossoblù che sul tentativo di Pogba vede la palla sbattere prima sulla traversa e poi sul proprio corpo, e infine depositarsi in rete. Il raddoppio invece è tutto del francese, direttamente su calcio di rigore.

L'esultanza di Anthony Mounier: il suo primo gol in Italia vale i tre punti al Bologna (ph. zimbio)

L’esultanza di Anthony Mounier: il suo primo gol in Italia vale i tre punti al Bologna (ph. zimbio)

Delle big stecca solo la Roma, che si fa fermare in casa da un ottimo Sassuolo. I giallorossi devono rincorrere due volte, Totti (in fuorigioco) risponde a Defrel e fa 300 gol con la maglia dei capitolini, mentre Salah con una magia al volo pareggia al gol dell’attaccante scuola Roma Matteo Politano. In coda, importante successo dell’Empoli, che nell’altro anticipo del sabato sbanca Udine grazie alle reti di Paredes e Maccarone, con Saponara autore di un’altra prestazione super. Il Bologna vince lo scontro salvezza contro il Frosinone, decide una rete del francese Mounier e la solita traversa che salva i rossoblù in un paio di occasioni, mentre finisce 1-1 tra Atalanta e Verona, con gli ospiti che acciuffano il pareggio in extremis a tempo ormai scaduto.

Risultati: Udinese-Empoli 1-2; Milan-Palermo 3-2; Chievo-Inter 0-1; Torino-Sampdoria 2-0; Roma-Sassuolo 2-2; Genoa-Juventus 0-2; Bologna-Frosinone 1-0; Atalanta-Verona 1-1; Carpi-Fiorentina 0-1; Napoli-Lazio 5-0

Classifica: Inter 12; Torino 10; Fiorentina 9; Roma, Sassuolo 8; Chievo, Sampdoria, Palermo 7; Milan, Lazio 6; Napoli, Atalanta 5; Juventus, Empoli 4; Verona, Genoa, Bologna, Udinese 3; Carpi 1; Frosinone 0

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *