Inter-Bologna: tutti i numeri della sfida


Tanti ex nerazzurri nel Bologna che non perde a San Siro dal 2011. Calvarese inoltre ha già arbitrato questo match nel 2013, anno della vittoria con gol di Gilardino

– di Marco Vigarani –

Alberto Gilardino, match winner di Inter-Bologna del 2013 (ph. Zimbio)

Alberto Gilardino, match winner di Inter-Bologna del 2013 (ph. Zimbio)

Questa sera allo stadio Meazza andrà in scena un match storico del calcio italiano che nella maggior parte dei casi però è stato indigesto ai tifosi rossoblù. Su ben 68 precedenti infatti il Bologna è uscito vincitore dalla gara contro l’Inter in appena 10 occasioni, pareggiando 20 volte e collezionando ben 38 sconfitte con una differenza reti che recita 108 a 62 ovviamente per i meneghini. La notizia positiva però è che negli ultimi tre precedenti (esclusa la Coppa Italia del 2013 conclusa ai supplementari) gli emiliani sono riusciti ad aggiudicarsi due successi ed un pareggio; inoltre va rilevato come Inter-Bologna sia storicamente una partita da gol visto che l’ultimo 0-0 risale al 1980. Ecco tutti gli ultimi sei tabellini della sfida:

2013/14, 5 aprile 2014, 2-2 (Icardi, Cristaldo, Icardi, Kone)
2012/13, 10 marzo 2013, 0-1 (Gilardino)
2011/12, 17 febbraio 2012, 0-3 (Di Vaio, Di Vaio, Acquafresca)
2010/11, 15 gennaio 2011, 4-1 (Stankovic, Milito, Eto’o, Eto’o, Gimenez)
2009/10, 3 aprile 2010, 3-0 (Thiago Motta, Balotelli, Thiago Motta)
2008/09, 4 ottobre 2008, 2-1 (Ibrahimovic, Adriano, Moras)

Un giovanissimo Mattia Destro all'Inter (ph. Zona Cesarini Blog)

Un giovanissimo Mattia Destro all’Inter (ph. Zona Cesarini Blog)

Parlando di ex e ricordati i frequenti rapporti recenti di mercato tra i due club, appare abbastanza scontato che il Bologna abbia in rosa un buon numero di ragazzi arrivati direttamente dall’Inter oltre ad altri che hanno iniziato proprio in nerazzurro la loro carriera. Nel corso del 2015 sono passati dalla Pinetina a Casteldebole prima Ibrahima Mbaye (due anni di giovanili e 9 presenze in prima squadra) poi Lorenzo Crisetig (quattro anni di giovanili a partire dal 2007 ed 1 sola presenza in prima squadra) e Saphir Taider (26 presenze e 2 gol nel 2013/14). Hanno invece un passato più lontano in nerazzurro Mattia Destro (dal 2005 al 2010 nelle giovanili senza mai esordire) e Robert Acquafresca (di proprietà dell’Inter dal 2005 al 2009 senza mai vestire il nerazzurro). A parti invertite invece l’unico ex rossoblù è il tecnico Roberto Mancini che ha svolto il percorso delle giovanili a Bologna per poi esordire da professionista nel 1981/82 collezionando 31 presenze e 9 gol prima di proseguire altrove la sua carriera. Proprio l’ex fantasista ha un bilancio positivo sia negli scontri con il Bologna (6 vittorie, 3 pareggi e 2 sconfitte) che contro il collega Roberto Donadoni (2 vittorie e 1 pareggio) il quale a sua volta non può certamente contare su un record positivo con l’Inter (4 vittorie, 2 pareggi e 6 sconfitte).

Infine le consuete note sull’arbitro odierno, il signor Gianpaolo Calvarese di Teramo, 40 anni e 70 gare di Serie A alle spalle con esordio nel 2009 proprio dirigendo una gara dell’Inter. I suoi precedenti con i nerazzurri parlano di 3 vittorie, 1 pareggio e 2 sconfitte mentre invece il Bologna ha collezionato 1 vittoria, 1 pareggio e 3 sconfitte: quel successo rossoblù era proprio la vittoria del 2013 a San Siro firmata da Alberto Gilardino.

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *