Italia, 6 gol e prove di 3-5-2 contro la Fiorentina Primavera


Conte ha schierato la sua Italia con il suo modulo preferito, battendo per 6-o la Primavera della Fiorentina. Ottimismo per Montolivo e Thiago Motta

– di Luigi Polce –

Giaccherini è partito titolare nel 3-5-2 disegnato da Conte contro la Fiorentina Primavera (ph. zimbio)

Giaccherini è partito titolare nel 3-5-2 disegnato da Conte contro la Fiorentina Primavera (ph. zimbio)

Comincia ad entrare nel vivo la preparazione dell’Italia in vista degli Europei, che partiranno (è bene ricordarlo) il prossimo 10 giugno, con gli azzurri impegnati tre giorni dopo contro il Belgio in quella che sarà la prima sfida del loro torneo. Nel pomeriggio di ieri infatti, l’Italia ha affrontato la Primavera della Fiorentina in quel di Coverciano (3 tempi da trenta minuti l’uno), sotto gli occhi attenti del c.t. Antonio Conte: 6-0 il finale, con le firme di El Shaarawy, Bonaventura, Zaza, Insigne (doppietta) e Zappacosta. Il c.t., proseguendo nel lavoro impostato in questi giorni, ha schierato i suoi col 3-5-2 vero e proprio marchio di fabbrica. Davanti a Buffon il collaudato trio difensivo composto da Bonucci, Barzagli e Chiellini, mentre in mediana spazio a De Rossi nel cuore della manovra, con Florenzi e Giaccherini ai suoi fianchi e Darmian e Candreva sulle fasce. In avanti, infine, il tandem consueto Pellé-Eder, quest’ultimo apparso ancora in difficoltà confermando il periodo opaco inaugurato con il suo passaggio all’Inter durante la scorsa sessione invernale di calciomercato. Poi la girandola dei cambi per dare spazio e possibilità di farsi vedere un po’ a tutti.

Al di là del test amichevole però, quella di giovedì è stata una giornata indicativa anche per quanto riguarda l’infermeria degli azzurri: Riccardo Montolivo e Thiago Motta hanno sostenuto una serie di esami strumentali utili, a valutare le loro condizioni e capire effettivamente se possano essere abili e arruolabili per la lista definitiva, che Antonio Conte diramerà domenica quando l’Italia sarà impegnata a Malta per un test amichevole contro la Scozia. Fino a quel giorno i due continueranno a svolgere lavoro differenziato, filtra comunque ottimismo in vista di un loro recupero, soprattutto dopo la corsa svolta ieri.

 

 

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *