Italia coi cerotti in Bulgaria, ma Marchisio salva la stagione


L’infortunio occorso ieri a Marchisio, pur apparendo meno grave del previsto, riduce ulteriormente la scelta per il ct Conte in vista della gara odierna in Bulgaria. Out anche Florenzi e Pasqual

– di Marco Vigarani –

Claudio Marchisio dovrà stare fermo 6-8 mesi (ph. Zimbio)

Ulteriori esami hanno escluso lesioni per Claudio Marchisio (ph. Zimbio)

Il pomeriggio di ieri a Coverciano è stato scosso dal caso di Claudio Marchisio che ha lasciato il ritiro con una diagnosi di una lesione al legamento del crociato anteriore del ginocchio destro. Tra le immediate manifestazioni di solidarietà e le immancabili polemiche è poi arrivata una svolta clamorosa: rientrato a Torino, il centrocampista è stato sottoposto a nuovi esami da parte della Juventus che hanno escluso qualsiasi lesione e fissato in pochi giorni i tempi del completo recupero. Per il ct Antonio Conte comunque questo forfait resta un problema in più visto che ieri ha lasciato il ritiro della Nazionale anche l’esterno Manuel Pasqual, rientrato a Firenze non avendo ancora recuperato dal trauma costale rimediato nell’ultima sfida di campionato. In vista della gara di stasera contro la Bulgaria mancherà anche il romanista Alessandro Florenzi, fermato da un problema al ginocchio destro che però sembra risolvibile in tempo per la sfida amichevole all’Inghilterra di martedì prossimo.

Nonostante gli infortuni, l’Italia stasera dovrebbe presentarsi in campo con il 3-5-2 tanto caro a Conte che avrà nel blocco difensivo juventino le sue fondamenta e nella coppia Zaza-Immobile i terminali offensivi. Antonelli rileverà Pasqual a sinistra con Darmian sull’out opposto mentre ad affiancare il regista Verratti saranno Candreva e Bertolacci che entra nell’undici titolare al posto di Marchisio. Il ct bulgaro Petev invece dovrebbe affidarsi al 4-2-3-1 con l’ex veronese Mihaylov in porta, l’esperto Dyakov in cabina di regia ed il talentuoso Popov al centro del tridente di fantasisti. In attacco dovrebbe giocare Micanski, centravanti che milita nel Karlsruher in seconda divisione tedesca mentre partirà dalla panchina Bojinov della Ternana.

BULGARIA (4-2-3-1): Mihaylov; Manolev, A. Aleksandrov, Bodurov, Zanev; Slavchev, Dyakov; Milanov, Popov, M. Aleksandrov; Micanski. Ct: Petev

ITALIA (3-5-2): Buffon; Barzagli, Bonucci, Chiellini; Darmian, Candreva, Verratti, Bertolacci, Antonelli; Zaza, Immobile. Ct: Conte

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *