Joe Tacopina tra fatiche passate e sogni futuri 


Tra appuntamenti mancati e contratti da riscrivere, ripercorriamo le ultime ore che hanno portato Joe Tacopina all’acquisto del Bologna ed i suoi desideri per il futuro 

– di Marco Vigarani – 

Joe Tacopina e Rick Perna al momento della firma

Joe Tacopina e Rick Perna al momento della firma

Poche ore fa direttamente dall’hotel I Portici è arrivata la notizia che i tifosi rossoblù attendevano con ansia da diverse settimane con la firma sui contratti che consentiranno alla cordata americana di acquistare il Bologna. La giornata appena trascorsa è stata però una vera e propria Odissea per Joe Tacopina che, arrivato in Italia dopo un volo transoceanico, si è visto rimandare a più riprese l’appuntamento previsto per le ore 13. Lo stesso avvocato all’arrivo al Marconi aveva affermato con sicurezza di essere pronto a firmare il contratto all’una: peccato che poi si sia rivelata l’una di notte. Le difficoltà durante la trattativa finale sono state superate grazie all’intervento decisivo dell’avvocato Serafini che ha convinto il presidente Guaraldi ad accettare le condizioni proposte dagli americani. Dopo una lunga opera di riscrittura degli accordi trovati, si è però arrivati nuovamente ad un passo dal fallimento dell’operazione quando Joe Tacopina è stato lasciato per quasi un’ora ad attendere invano presso Villa Bellombra mentre invece il numero uno del club decideva di tornare a casa a Zola Predosa per evitare contatti con stampa e tifosi. A quel punto l’avvocato italo americano è rientrato al suo quartier generale in via Indipendenza, deciso a concludere l’affare ma senza perdere altro tempo. La firma apposta da Guaraldi, l’arrivo del contratto ai Portici e l’autografo da Tacopina hanno poi regalato ai tifosi rossoblù l’inizio di una nuova era.

Uno dei motivi per cui la cordata americana ha scelto Bologna però è stata la grande storia del club ed è significativo che il primo atto ufficiale oggi sia una visita all’ex presidente Giuseppe Gazzoni Frascara, ultimo simbolo di un rossoblù ancora di successo. Domani poi sarà il momento del closing ufficiale con il deposito dei 6,2 milioni di euro (quasi certamente già pronti per il versamento e nella disponibilità dello stesso Tacopina) e la presentazione delle fideiussioni per la parte restante con un termine fissato a sessanta giorni. In seguito poi arriveranno anche Joey Saputo e Marco Di Vaio per la conferenza stampa di insediamento allo stadio Dall’Ara dove sabato la nuova dirigenza rossoblù assisterà alla gara contro il Varese nella speranza di tornare al più presto a disputare alla domenica le gare di campionato in Serie A. Joe Tacopina però non ha intenzione di lasciare Bologna ed anzi ha già in programma di trasferirsi in città tra circa sei mesi non appena la figlia completerà il percorso di studi negli Stati Uniti. “It’s just the beginning” diceva ieri sera: l’avventura per lui è appena iniziata.

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *