Juve e Roma, la marcia continua
Pari nel Derby di Milano


La Serie A pare affare per due, con Juventus e Roma a comandare. A -6 c’è il Napoli, mentre le milanesi impattano nel derby. In coda, sempre più nera la situazione del Parma

– di Massimo Righi –

L'esultanza di Obi dopo il pareggio dell'Inter nel derby di Milano

L’esultanza di Obi dopo il pareggio dell’Inter nel derby di Milano

Roma e Juve, altro pianeta – Quel che il campionato di serie A continua a dire, è che Roma e Juventus girano a ritmi superiori, in quella che è una corsa a due per il titolo. Sabato la Roma ha sbancato Bergamo in rimonta per 2-1. Non è stato facile per i giallorossi contro un’Atalanta tosta, che ha sciupato diverse palle gol, ma rimane il risultato e la pragmatismo della squadra di Garcia che ora ha anche una freccia in più al suo arco, Adam Ljajic. La Juve per contro ha dominato in lungo e in largo all’Olimpico contro la timida Lazio di Pioli, presa a pallate da Pogba e Tevez, protagonisti assoluti della vittoria. I bianconeri, sempre più scevri dal 3-5-2 di  Conte in favore della nuova impronta di Allegri, sembrano essere in netta ripresa dopo la flessione delle settimane passate.

Pippo-Mancio X – Finisce in parità il “Derby della Madonnina”, con Milan ed Inter a spartirsi la posta in palio. Dopo 23’ apre Menez con un bel piatto al volo su cross di El Shaarawy, nella ripresa la chiude Obi poco dopo l’ora di gioco con un sinistro preciso da appena fuori area. Nel mezzo, diverse occasioni sprecate da ambo le parti, in particolar modo da El Shaarawy per i rossoneri e da Icardi per i nerazzurri. Per Inzaghi è un brodino, per Mancini è un buon punto di bentornato dopo la sciagurata gestione Mazzarri.

Il resto della giornata – Il Napoli sciupa e paga dazio contro il Cagliari di Zeman, arrembante e mai domo. Higuain e Inler illudono, Ibarbo e Farias rimontano, De Guzman fa il 3-2, ma ancora Farias fissa il 3-3. Il Verona cede in passo in casa alla Fiorentina per 2-1, non basta Nico Lopez agli scaligeri che vengono sorpresi da Rodriguez e Cuadrado. Il Cesena fa e disfa tutto nel match interno con la Sampdoria. Vantaggio con l’ex Lucchini e clamorosa quanto goffa autorete di Nica nel finale. Il Torino viene sconfitto in casa dal Sassuolo, grazie al gol di Floro Flores ma in precedenza Sanchez Mino si era fatto ipnotizzare dal dischetto dall’ottimo Consigli. Nella giornata del 200° gol in A di Totò Di Natale, il Chievo rovina la festa al fantasista napoletano, pareggiando con Radovanovic. Sprofonda sempre più il Parma ultimo in classifica, affondato in casa dall’Empoli (Vecino e Tavano), oltre che da una situazione finanziaria tutt’altro che serena. Nel posticipo di lunedì sera, Bertolacci risponde a Dybala e Genoa-Palermo si chiude in parità, calando il sipario sulla 12a giornata di serie A.

Risultati – Atalanta-Roma 1-2; Cesena-Sampdoria 1-1; Genoa-Palermo 1-1; Lazio-Juventus 0-3; Milan-Inter 1-1; Napoli-Cagliari 3-3; Parma-Empoli 0-2; Torino-Sassuolo 0-1; Udinese-Chievo 1-1; Verona-Fiorentina 1-2

Classifica – Juventus 31; Roma 28; Napoli 22; Sampdoria 21; Genoa 20; Lazio 19; Milan, Udinese 18; Inter 17; Fiorentina 16; Sassuolo 15; Verona, Palermo 14; Empoli 13; Torino 12; Cagliari 11; Atalanta 10; Chievo 9; Cesena 8; Parma 6

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *