Juve, Napoli e Inter in testa, tonfo Milan. Primi punti per Atalanta e Fiorentina


Juve, Inter e Napoli rimangono on testa a quota 9. Tonfo Milan all’Olimpico. Primi punti in campionato per Atalanta e Fiorentina. Sau inaugura con un gol la Sardegna Arena.

-di Calogero Destro-

Ivan Perisic (sx) e Mauro Icardi (dx), il duo che sta facendo le fortune di Spalletti in queste prime 3 giornate (ph. Outdoorblog.it)

Siamo ancora alla 3° giornata, ma il campionato comincia già a dare segnali importanti. Se la vittoria della Juventus (3-0 contro il Chievo) infatti, arriva senza troppi affanni e nel segno della sua “Joya”– che definire inarrestabile sarebbe quasi riduttivo – quelle di Inter e Napoli, conquistate rispettivamente contro Spal e Bologna, dicono che le due compagini in lotta per lo scudetto sembrano aver acquisito la definitiva maturità per competere contro i bianconeri. I nerazzurri dominano una partita sulla carta facile, sbloccandola col rigore di Icardi (assegnato, giustamente, tramite VAR) e raddoppiando con la sassata al volo di Perisic. Ma le insidie non erano poche, visto e considerato che a San Siro, nella passata stagione, un calo di concentrazione contro le “piccole” era capitato un po’ troppo spesso. Un plauso va dunque a Spalletti, bravo a mantenere i suoi ragazzi sul pezzo, aspetto per niente scontato nelle ultime stagioni nerazzurre. Come non era scontata la vittoria del Napoli a Bologna, almeno nelle condizioni in cui si era messa la gara. I ragazzi di Sarri infatti soffrono – e non poco – non riuscendo ad esprimere il proprio calcio e rischiando di capitolare sotto i colpi di un Verdi assolutamente in palla. Poi la solita giocata Insigne/Callejon la sblocca al 66′, i rossoblù si sciolgono e Mertens e Zielinski rendono il punteggio più rotondo (3-0). I partenopei mostrano dunque una crescita notevole dal punto di vista caratteriale, e la vittoria del Dall’Ara, dopo la sofferta rimonta casalinga contro l’Atalanta, è ben più di un indizio.

Tonfo Milan, Ok Atalanta e Fiorentina- Non tiene il passo il Milan, che crolla preoccupantemente sotto i colpi

Ciro Immobile, protagonista assoluto della vittoria contro il Milan con una tripletta (ph. Tgcom24.mediaset.it)

di Immobile(tripletta) e Luis Alberto. Dopo i primi 30′ (vantaggio Lazio) non c’è più partita: i rossoneri si disuniscono, Bonucci, disastroso, è nervosissimo – come dimostra anche il battibecco avuto a fine gara con Immobile – e il gol di Montolivo, trovato quasi per caso, non si avvicina nemmeno a una magra consolazione. Un passo indietro non da poco per i ragazzi di Montella, che fatica ancora a trovare gli equilibri giusti in mezzo al campo. Equilibri che invece ha trovato da tempo Simone Inzaghi, la cui squadra – spesso sottovalutata dagli addetti ai lavori – sembra poter sostare, dopo la bella stagione scorsa, ancora nelle zone alte della classifica. Trovano i primio 3 punti della stagione Atalanta e Fiorentina: la “Dea” piega un buon Sassuolo in rimonta (a Sensi rispondono Cornelius e Petagna), mentre la viola banchetta sul campo di un Verona non pervenuto (5-0 aperto da Thereau e chiuso da Gil Dias).

Sau inaugura la Sardegna Arena, Benevento a zero- Era anche il giorno dell’inaugurazione della Sardegna Arena e il Cagliari l’ha onorato nel migliore dei modi: gol vittoria di un sardo (Marco Sau) e primi 3 punti stagionali per gli isolani, che piegano un Crotone propositivo ma sterile in fase di finalizzazione. Muove la classifica anche l’Udinese, che piega il Genoa 1-0 grazie al tap-in vincente di Jankto. Il Torino espugna al fotofinish Benevento con la rete di Iago Falque, salendo a quota 7 in classifica e lasciando i campani a zero punti.

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *