Juventus bloccata, ma qualificazione vicina. Disastro Trapp


Nella quarta giornata di Champions League, la Juventus pareggia (1-1) a Monchengladbach giocando in 10 per quasi tutta la ripresa. Il City adesso comanda il gruppo D, ma la qualificazione agli ottavi è ad un passo. Trapp regala la vittoria al Real Madrid contro il Psg, sorridono anche United, PSV e Benfica

– di Luigi Polce –

Il gol di Johnson, che porta in vantaggio il Monchengladbach (gazzetta.it)

Il gol di Johnson, che porta in vantaggio il Monchengladbach (gazzetta.it)

Continua il momento poco felice per la Juventus di Allegri. I bianconeri, nella quarta giornata del girone di Champions League, vanno sotto a Monchengladbach dopo appena 13′ per via del gol di Johnson, che sfrutta un errore da matita blu di Chiellini e trafigge in diagonale Buffon. Qualche istante prima dell’intervallo arriva il pareggio, firmato da Lichtsteiner (al rientro dopo il problema cardiaco), che fa presagire ad una seconda frazione diversa. Non sarà così: al minuto 53, Hernanes si fa espellere lasciando i suoi in dieci praticamente per tutta la ripresa, con la Juventus costretta a difendere il pareggio e salvata grazie agli interventi strepitosi di un eterno Gigi Buffon. La classifica del gruppo D sorride ancora alla Juve, che con 8 punti tiene rispettivamente a 6 e 5 lunghezze il Monchengladbach e il Siviglia, con due turni ancora da giocare. In testa a 9 però c’è il Manchester City. impostosi proprio in Spagna con il risultato di 3-1. Si decide tutto nel primo tempo: Sterling, Fernandinho e Bony in 36′, rendendo sostanzialmente vano il momentaneo 1-2 di Tremoulinas.

Uscita pessima di Trapp, gol di Nacho: il Real supera il Psg (ph. ronaldo7.net)

Uscita pessima di Trapp, gol di Nacho: il Real supera il Psg (ph. ronaldo7.net)

Nel big match di giornata, quello del girone A tra Real Madrid e Paris Saint Germain, sorride la squadra di Benitez che vince 1-0. In realtà i parigini giocano nettamente meglio e tengono il Real in balìa per tutto l’arco della partita, ma vengono puniti da una scarsa vena realizzativa e soprattutto da un’uscita suicida del portiere Trapp, che nel tentativo di evitare che il pallone uscisse si dimentica di coprire la propria porta, spalancando così la via del primo gol in Champions League a Nacho, subentrato all’infortunato Marcelo. Real così primo a 10, Psg che insegue a 7, mentre nell’altra sfida del raggruppamento lo Shakhtar seppellisce il Malmoe: 4-0 e discorso Europa League riaperto.

Ancora tutto da decifrare il gruppo B, comandato adesso dal Manchester United che supera di misura il CSKA grazie al primo gol in questa Champions di Wayne Rooney. Al secondo posto, a -1 dallo United, ci sono PSV e Wolfsburg, con gli olandesi che si sono aggiudicati lo scontro diretto con un netto 2-0.

Infine, successo del Benfica sul Galatasaray (2-1), con i portoghesi che adesso sono al comando del girone C, complice il sorprendente pareggio per 0-0 dell’Atletico Madrid sul campo dell’Astana.

Gruppo A Punti Gruppo B Punti Gruppo C Punti Gruppo D Punti
Real Madrid 10 Manchester United 7 Benfica 9 Manchester City 9
PSG 7 PSV 6 Atletico Madrid 7 Juventus 8
Shakhtar 3 Wolfsburg 6 Galatasaray 4 Siviglia 3
Malmoe 3 CSKA Mosca 4 Astana 2 B. Monchengladbach 2
Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *