Juventus e Bologna imbattute con Irrati: è lui la miglior speranza rossoblù?


Può davvero essere l’arbitro Irrati il talismano del Bologna contro la Juventus? Storia e statistiche altrimenti condannano i rossoblù al ko

– di Marco Vigarani –

Solo due vittorie in carriera per Donadoni contro il collega Allegri (ph. Schicchi)

STORIA – Dimentichiamoci solo per un istante del fatto che la Juventus si sta giocando lo Scudetto e magari anche del lungo elenco di campioni presenti nella rosa di Allegri. A condannare in anticipo il Bologna basterebbe già la storia visto che per contare i successi rossoblù a Torino basta poco più di una mano: sono appena 6 a fronte di 45 sconfitte e 26 pareggi che non attenuano il senso disarmante di dominio bianconero. Uno dei momenti più positivi nella storia di questa sfida è arrivato alla fine del primo decennio del Duemila quando i felsinei hanno strappato due pareggi intervallati dall’ultima storica vittoria. Per quanto riguarda il conto dei gol non solo è impietoso (130 juventini e 61 bolognesi) ma va anche ricordato che su 77 gare disputate, la squadra piemontese è uscita dal campo senza segnare soltanto in 10 occasioni.

STATISTICHE – Anche i numeri del campionato in corso sono una mezza condanna visto che la Juventus ha vinto 14 delle 17 partite giocate in casa mentre invece il Bologna ha trionfato solo in una delle ultime nove. Interessante però notare che il 50% dei gol subiti dalla Juventus è arrivato da situazioni di calcio piazzato e che proprio il rossoblù Simone Verdi è (alla pari con lo juventino Paulo Dybala) il massimo specialista nei calci di punizione di questa Serie A con tre gol. Se poi è vero, come ricordavamo la settimana scorsa che il Bologna è la squadra con la maggior percentuale realizzativa su tiro dalla distanza, va anche segnalato che la Juventus è quella che ne ha concessi meno (solo 3). Ecco i tabellini degli ultimi sei incontri:

2016/17 – 8 gennaio 2017, 3-0 (Higuain, Dybala, Higuain)
2015/16 – 4 ottobre 2015, 3-1 (Mounier, Morata, Dybala, Khedira)
2013/14 – 19 aprile 2014, 1-0 (Pogba)
2012/13 – 31 ottobre 2011, 2-1 (Quagliarella, Taider, Pogba)
2011/12 – 21 settembre 2011, 1-1 (Vucinic, Portanova)
2010/11 – 26 febbraio 2011, 0-2 (Di Vaio, Di Vaio)

Irrati ha diretto Bologna-Juventus del 2016, finita 0-0 (ph. Calcio Napoli Reporter)

EX – Il conto degli ex si esaurisce decisamente in fretta con due ragazzi in momenti diametralmente opposti della propria carriera. Da una parte Antonio Mirante, veterano e capitano del Bologna che ha completato il proprio percorso nelle giovanili della Juventus dal 2000 al 2004 restando di proprietà del club bianconero fino al 2007 ma disputando appena 7 gare in totale. Dall’altra parte Riccardo Orsolini, giovane talento acquistato dai piemontesi nell’inverno del 2017 per essere girato in prestito prima all’Atalanta e poi al Bologna senza mai nemmeno allenarsi con la società che ne detiene il cartellino.

ALLENATORI – Nel conto delle missioni impossibili di Juventus-Bologna possiamo inserire anche le statistiche dei due allenatori. Storia amara per Roberto Donadoni nei confronti tanto con la Juventus (1 vittoria, 4 pareggi e 10 sconfitte) quanto con il collega Massimiliano Allegri (2 vittorie, 2 pareggi e 10 sconfitte) che invece non ha mai perso nelle sfide contro il Bologna (11 vittorie e 4 pareggi).

ARBITRO – Oggi la direzione di gara sarà affidata al 38enne pistoiese Massimiliano Irrati che ha già 87 gare di Serie A alle spalle e con il quale sono curiosamente imbattute sia la Juventus (6 vittorie e 1 pareggio) che il Bologna (1 vittoria e 5 pareggi): sarà ancora così al termine del match odierno? Lo stesso Irrati ha diretto anche l’ultimo risultato positivo del Bologna contro la Juventus ovvero il pareggio senza reti del febbraio 2016 al Dall’Ara.

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *