Juventus per la prima volta in vetta da sola: può essere la svolta del campionato


La squadra di Allegri regola per 2-0 l’Udinese nel segno di Dybala e si issa in vetta da sola per la prima volta dall’inizio della stagione sfruttando il pari del Napoli a San Siro: può essere il momento di svolta del campionato

– di Calogero Destro –

Può essere il momento di svolta della stagione. Perché prima che terminasse la 28^ giornata, la Juventus non aveva mai tenuto la testa della classifica in solitaria. I bianconeri, dopo il secco 2-0 all’Udinese nel segno di Dybala (doppietta e 17° centro in 22 gare) si issano infatti a quota 71 punti. Uno in più del Napoli, fermato a San Siro da un’Inter tosta e determinata come non si vedeva da tempo. I partenopei, che nell’ultimo quarto d’ora di gara hanno provato a portare a casa il bottino pieno, ma invano, rischiano adesso di veder scappare via la truppa di Allegri, che mercoledì dovrà recuperare la partita contro l’Atalanta. Se la “Signora” dovesse piegare anche i bergamaschi, si porterebbe dunque a +4 dalla squadra di Sarri. Un vantaggio non certo incolmabile ma comunque importante, soprattutto se si considera che la compagine che lo acquisirebbe ha incassato appena un gol nelle ultime 13 partite.

Intanto si fa sempre più interessante la corsa al terzo e quarto posto, con la Roma, che dopo il netto 3-0 all’Olimpico contro il Torino, rimane sul gradino più basso del podio a quota 56 punti. A 53 c’è invece la Lazio di Simone Inzaghi, che frena ancora dopo il k.o con la Juve. I biancocelesti vanno infatti sotto a Cagliari per ben due volte, ma riacciuffano i sardi a recupero inoltrato col tacco volante del solito Immobile. Quarta l’Inter con 52, mentre si riavvicina il Milan, che al 94′ sbanca Marassi grazie alla prima zampata in Serie A di Andrè Silva e si porta a -6 dall’ultimo posto utile per la Champions attualmente occupato dai rivali cittadini.

Mentre in zona salvezza si rianimano Verona (che si aggiudica il derby contro il Chievo – 4 punti nelle ultime 10 gare – di misura) e Crotone, che allo “Scida” strapazza la Sampdoria di Giampaolo per 4-1 e si porta a 24 punti. Al pari di Sassuolo e Spal, che nello scontro diretto del Mapei Stadium si spartiscono la posta (1-1, 27′ Antenucci, 31′ Babacar):

 

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *