Juventus, senti Morata: “Voglio vincere col Real!”


Dopo aver deciso la finale di Coppa Italia, Morata chiama il Real esprimendo la sua voglia di tornare a vestire la camiseta blanca

– di Luigi Polce –

Il gol di Morata nella finale di Coppa Italia contro il Milan (ph. quotidiano.net)

Il gol di Morata nella finale di Coppa Italia contro il Milan (ph. quotidiano.net)

Il gol messo a segno nei supplementari della finale di Coppa Italia contro il Milan, al primo pallone toccato, potrebbe essere anche l’ultimo di Alvaro Morata con la maglia della Juventus. L’attaccante spagnolo infatti, con tutta probabilità dovrebbe essere riscattato dal Real Madrid (esercitando il diritto di recompra), soluzione che lo stesso Morata accoglierebbe con favore, stando alla sua intervista rilasciata ad As: “È quello che mi piacerebbe. Questo è il mio desiderio, trionfare nel Real Madrid. Ma nel Real ci sono grandissimi giocatori e io voglio giocare e sentirmi importante. L’anno prossimo giocherò nella squadra che mi darà più possibilità di farlo. Quella alla Juventus – prosegue – è stata un’esperienza redditizia, ho segnato gol e sono cresciuto come calciatore e come persona. Credo che ora sono un giocatore diverso da quello che lasciò il Real Madrid. Ma soprattutto ho dimostrato che posso giocare in una squadra grande. Spero che si risolva tutto prima del 13 perché è scomodo essere qui in Nazionale e dover aiutare il tuo paese con il telefono in mano. Vediamo cosa succede e dove giocherò alla fine. La Premier? Ho alcune offerte in Inghilterra, alcune mi tentano e non solo per il contratto. Credo che per le mie caratteristiche la Premier sarebbe un grande traguardo. Con questo non sto dicendo di voler lasciare la Juventus, che è una squadra di cui posso solo parlar bene. Dico che andare in Premier non sarebbe un passo indietro, al contrario. Con quello che ho imparato in Italia, avere l’occasione di imparare qualcos’altro in Inghilterra credo che mi renderebbe un giocatore più completo. Ho 23 anni e quello che desidero è progredire, giocare, imparare dai migliori e continuare a fare una buona carriera”. Nulla da fare allora per la società bianconera e per Massimiliano Allegri, che aveva pubblicamente invitato Morata a restare in bianconero per un’altra stagione, nell’ottica di un processo di crescita graduale e costante. A Marotta, ora, il compito di trovare la giusta alternativa.

 

 

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *