Kinderiadi in Basilicata, 600 atleti del volley in campo


Un logo circondato da 21 raggi colorati, un’arcobaleno di colori per le 21 regioni che dal 29 giugno al 4 luglio si contenderanno l’ambito Trofeo delle Regioni, torneo giovanile riservato alle rappresentative maschili e femminili di tutta Italia

ultimo jpg quadratoMeno di due settimane al via e la Basilicata è pronta ad abbracciare rappresentative provenienti da tutte le regioni d’Italia per dar vita alla 31^ edizione del Trofeo delle Regioni, Kinderiadi volley 2014. Sviluppare, promuovere e qualificare la pratica del Volley giovanile sul territorio nazionale sono gli obiettivi del Trofeo, importante luogo di incontro per tutti i tesserati che, grazie alla formula collaudata e il forte richiamo per gli atleti e le società, fa sì che possa essere considerato a tutti gli effetti la fase finale di un campionato tra rappresentative regionali.

L’atto conclusivo del volley giovanile si svolgerà quest’anno per la prima volta in Basilicata, sulla Costa Jonica e vedrà impegnati quasi 600 atleti nati negli anni 1998 e seguenti (maschile) e 1999 e seguenti (femminile). Dopo la cerimonia di presentazione prevista nella serata di domenica 29 giugno presso il villaggio Torre del Faro a Scanzano Jonico, struttura che ospiterà le 42 selezioni, da lunedì le squadre scenderanno in campo per raggiungere la finalissima di venerdì 4 luglio (femminile alle 9 e maschile alle 11) che si giocheranno sul campo del PalaErcole a Policoro (MT). Saranno in totale 9 i campi impegnati in questo Trofeo delle Regioni.

«Sappiamo di poter disporre di una location molto interessante – le parole di Enzo Santomassimo, presidente del CR Basilicata – abbiamo un mini villaggio olimpico dove tutti i partecipanti staranno assieme. Sicuramente ce la metteremo tutta anche perché il popolo lucano è di grande ospitalità. Stiamo preparando alcune novità per offrire supporti tecnici atti ad apportare dei miglioramenti».

A supporto del Comitato regionale Basilicata ci saranno i due comitati provinciali di Matera e Potenza, freschi di organizzazione delle finali nazionali U17 maschili, U16 maschile e U18 femminile nel corso degli ultimi anni «Questo evento – continua Santomassimo – è un’occasione per rilanciare e far parlare della Basilicata, oggi posta al centro dell’attenzione nazionale. È un atto dovuto, anche perché non era stato mai organizzato per mancanze logistiche. La Basilicata è in grado di farcela: ha l’entusiasmo e la passione, punto di partenza in questo periodo di crisi». Sarà l’occasione, per i tanti spettatori che giungeranno in lucania, per vivere intense giornate di volley e poter conoscere il territorio, grazie alle importanti doti turistiche e culturali della terra lucana «Sarà un successo da un punto di vista promozionale, la Basilicata entrerà nelle case e nelle famiglie di tanti giocatori, è una promozione importante per i tanti tesori nascosti che la regione ha, non solo turistici, ma anche culturali. Di sicuro lo sport è un volano per i Sassi di Matera, la valle del Sinni, la costa Ionica e parte della regione che anticamente rientrava nella Magna Grecia».

Albo d’oro Trofeo delle Regioni

Maschile: LOMBARDIA (2013), TRENTINO (2012), VENETO (2011), PIEMONTE (2010), CAMPANIA (2009), LAZIO (2008), EMILIA R. (2007), PIEMONTE (2006), VENETO (2005), VENETO (2004), MARCHE (2003), MARCHE (2002), VENETO (2001)
Femminile: LOMBARDIA (2013), LOMBARDIA (2012), PIEMONTE (2011), EMILIA R. (2010), LOMBARDIA (2009), LOMBARDIA (2008), PIEMONTE (2007), EMILIA R. (2006), LOMBARDIA (2005), LOMBARDIA (2004), SICILIA (2003), VENETO (2002) CAMPANIA (2001)

Formula e Norme tecniche del torneo

ANNI DI NASCITA PARTECIPANTI: 1998 e seguenti (maschile), 1999 e seguenti (femminile)
ALTEZZA RETE: cm. 235 (maschile), cm. 224 (femminile)
UTILIZZO DEL LIBERO: è consentito l’utilizzo del libero e del secondo libero (maschile), è consentito l’utilizzo del libero (femminile)
BATTUTA SALTO-SPIN (MASCHILE): L’atleta che durante il proprio turno di servizio, decide di eseguirlo con il metodo SALTO-SPIN, in caso di errore ottiene il diritto di poterlo ripetere sempre con il metodo SALTO-SPIN. In caso di ulteriore errore il punto andrà alla squadra avversaria insieme al diritto al servizio. Se invece sia sul primo o sul secondo servizio, la squadra conclude l’azione in modo vincente, l’atleta DOVRA’ continuare ad effettuare la battuta con il metodo SALTO-SPIN sino alla perdita del punto senza ulteriori possibilità di ripetizione del fondamentale. La battuta in SALTO-SPIN dovrà essere ripetuta anche in caso di sostituzione dell’atleta che in quel momento si trovava in battuta e che nell’azione precedente alla sostituzione avesse iniziato con la battuta in SALTO-SPIN.

Orari di gioco

Femminile: Le gare del Torneo Femminile si svolgeranno al mattino con inizio alle ore 8.45. Le gare delle semifinali per i posti dal 1° al 16° avranno inizio alle ore 9.00. Le gare della fase di qualificazione di giovedì per i posti dal 17° al 21° inizieranno alle 10.30.
Maschile: Le gare del Torneo Maschile si svolgeranno al pomeriggio con inizio alle ore 15.00. Le gare delle semifinali per i posti dal 1° al 16° avranno inizio alle ore 15.30. Le gare della fase di qualificazione di giovedì per i posti dal 17° al 21° inizieranno alle 17.00.

Formula (Formula Trofeo delle Regioni 2014)

La formula dei gironi a concentramento si applica alla Prima fase, alla Seconda Fase e alla Fase di Qualificazione per il girone dal 17° al 21° posto. Nella fase a concentramento le gare si svolgeranno con 3 set obbligatori ai 21 punti con il Rally Point System. Le semifinali per i posti dal 1° al 16° e le finali per i posti dal 3° al 16° si svolgeranno secondo la formula delle gare ad eliminazione diretta. Le finali per il 1°-2° posto si disputeranno al meglio dei 3 set vinti su 5 con il Rally Point System ai 21 punti.

Prima fase: Le 21 squadre sono divise in 7 gironi a concentramento da 3 squadre. La composizione dei gironi è stata effettuata prendendo in considerazione i risultati delle ultime tre edizioni del Trofeo a parità di posizione viene preso in considerazione il risultato migliore dell’ultima edizione). Al termine della Prima fase verrà stilata una classifica generale delle 21 squadre, in base alla posizione ed ai risultati, secondo le norme del vigente Regolamento Gare.

Seconda fase: Le squadre classificatesi nella prima fase ai primi 16 posti, secondo la classifica avulsa, sono suddivise in 4 gironi da 4 squadre che disputeranno un girone di sola andata. Le 4 squadre classificatesi al primo posto nella classifica finale dei quattro gironi disputeranno le semifinali e le finali per i posti dal 1°al 4°. Le 4 squadre classificatesi al secondo posto nella classifica finale dei quattro gironi disputeranno le semifinali e le finali per i posti dal 5°al 8°. Le 4 squadre classificatesi al terzo posto nella classifica finale dei quattro gironi disputeranno le semifinali e le finali per i posti dal 9°al 12°. Le 4 squadre classificatesi al quarto posto nella classifica finale dei quattro gironi disputeranno le semifinali e le finali per i posti dal 13°al 16°. Le squadre classificatesi nella prima fase dal 17 al 21°posto, secondo la classifica avulsa, formeranno un unico girone da 5 squadre che disputeranno gare di sola andata per la classifica finale dal 17° al 21° posto.

Comunicazione: E’ on line il sito ufficiale delle kinderiadi all’indirizzo www.kinderiadivolley.it con aggiornamenti su risultati e statistiche in tempo reale, foto e video del giorno e le dirette video delle finalissime.
Facebook: la pagina facebook dell’evento all’indirizzo www.facebook.com/tdrvolley2014
Hashtag (twitter e instagram): la parola chiave dell’evento per i social network sarà #tdrvolley2014 . Foto su instagram e tweet racchiusi dalla parola chiave della manifestazione. L’indirizzo mail di riferimento per l’area comunicazione è tdrvolley2014@gmail.com

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *