La dura legge degli ex: Armero-Birsa, Spalletti batte Montella


Due ex rossoneri in gol in questo turno di campionato: il colombiano a segno proprio contro il Milan, lo sloveno segna dal dischetto contro il Toro. Spalletti batte Montella nella sfida dei due ex

– di Luigi Polce –

Nel gioco del calcio c’è una regola non scritta, una delle tante, che rende questo sport crudele, affascinante e unico allo stesso tempo. Parliamo, ovviamente, del classico “gol dell’ex”: libidine per i tifosi che ne beneficiano, rabbia e magari pure rimpianto per coloro che invece ne subiscono gli effetti. In quella che ormai è ufficialmente diventata una nostra rubrica, andiamo a vedere che applicazione ha trovato la suddetta regola nel turno di serie A che ci siamo appena messi alle spalle.

Pablo+Armero+AC+Milan+v+Udinese+Calcio+Serie+NHhYNk7jXd7l

L’ok di Armero dopo il momentaneo gol dell’1-0 firmato contro il Milan (ph. zimbio)

Sono sostanzialmente due i protagonisti della puntata odierna della nostra rubrica. Il primo è Pablo Estifer Armero, esterno colombiano rientrato a gennaio all’Udinese dopo la parentesi Flamengo e in gol nell’1-1 di San Siro contro il Milan, squadra nella quale Armero ha militato (con poca fortuna) nella stagione 2014-15, collezionando la miseria di 8 presenze e nessuna rete. Gioia anche per un altro ex rossonero come Valter Birsa, che dal dischetto regala i tre punti al suo Chievo punendo al contempo il Torino, squadra in cui lo sloveno ha giocato nel 2012-13 (17 presenze e 2 reti) prima, appunto, di tentare l’esperienza a Milanello.

Spostando la lente di ingrandimento sulle panchine invece, l’attenzione si catalizza su un’unica partita, con un doppio ex: Roma-Sampdoria, Spalletti (che ha allenato sulla sponda blucerchiata di Genova nel 1998-99) da una parte, Montella (che in giallorosso ha disputato quasi 200 partite, condite da 83 reti, e ha iniziato la sua carriera da tecnico) dall’altra. A sorridere alla fine è stato il primo, che grazie anche ad un pizzico di fortuna (traversa di Cassani nel finale) centra la terza vittoria consecutiva, la miglior striscia dal suo ritorno a Roma.

 

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *