La dura legge degli ex: doppio Gabbiadini per il Bologna


Una doppietta dell’ex rossoblù contribuisce al 6-0 del Napoli. Sulle panchine, Reja e Delneri fanno un punto in due contro il loro passato

– di Luigi Polce –

Nel gioco del calcio c’è una regola non scritta, una delle tante, che rende questo sport crudele, affascinante e unico allo stesso tempo. Parliamo, ovviamente, del classico “gol dell’ex”: libidine per i tifosi che ne beneficiano, rabbia e magari pure rimpianto per coloro che invece ne subiscono gli effetti. In quella che ormai è ufficialmente diventata una nostra rubrica, andiamo a vedere che applicazione ha trovato la suddetta regola nel turno di serie A che ci siamo appena messi alle spalle.

Reja con la maglia del Palermo negli anni ’70 (ph. wikipedia)

Protagonista assoluto della puntata odierna è Manolo Gabbiadini, autore di una doppietta nel rotondo 6-0 del Napoli al Bologna, formazione in cui Gabbiadini ha militato nella stagione 2012-13 siglando 6 reti in 30 presenze. C’è spazio anche per gli ex sulle panchine, a cominciare da Edy Reja che strappa un punto al Palermo dove l’attuale allenatore dell’Atalanta trascorse la sua esperienza più importante da calciatore: 124 presenze ed una rete tra il 1968 e il 1973. Nulla da fare invece per Gigi Delneri e il suo Verona in quel di Empoli, confermando una tradizione poco felice con il sodalizio toscano: nell’estate del 1998 gli azzurri affidarono la panchina proprio a Delneri, ma la sua parentesi durò poco a causa di problemi coi giocatori e con la società, che lo licenziò durante il ritiro estivo.

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *