La dura legge degli ex: Pazzo-gol, Delneri gode


L’ex attaccante dell’Atalanta regala la prima vittoria al Verona proprio contro il suo passato, mentre sulle panchine le emozioni si alternano: Delneri gode grazie al Pazzo, Ventura si salva, mentre Gasperini e Di Francesco masticano amaro

– di Luigi Polce –

Nel gioco del calcio c’è una regola non scritta, una delle tante, che rende questo sport crudele, affascinante e unico allo stesso tempo. Parliamo, ovviamente, del classico “gol dell’ex”: libidine per i tifosi che ne beneficiano, rabbia e magari pure rimpianto per coloro che invece ne subiscono gli effetti. In quella che ormai è ufficialmente diventata una nostra rubrica, andiamo a vedere che applicazione ha trovato la suddetta regola nel turno di serie A che ci siamo appena messi alle spalle.

Prima vittoria in stagione per Delneri e il suo Verona (ph. zimbio)

Prima vittoria in stagione per Delneri e il suo Verona (ph. zimbio)

Unico protagonista nella puntata odierna della nostra rubrica è Giampaolo Pazzini, che con il suo gol nel finale regala la prima vittoria stagionale al Verona, punendo l’Atalanta con la quale il Pazzo si è formato calcisticamente per poi muovere i primi passi nel calcio dei grandi tra il 2003 e il 2005, con 51 presenze e 12 gol all’attivo. Allargando invece il discorso alle panchine, il piatto diventa ricco e succulento. Già nell’anticipo del martedì tra Sassuolo e Roma il primo scontro da ex, quello del tecnico neroverde Eusebio Di Francesco che con la Roma ha ricordi dolcissimi, visto che proprio con i giallorossi è stato protagonista dell’ultimo scudetto della società capitolina nel 2001. Per lui una sconfitta contro il suo passato, un 2-0 firmato Salah ed El Sharaawy. Non va meglio a Gian Pier Gasperini, sconfitto con il Genoa allo Juventus Stadium contro la squadra che gli diede la possibilità di iniziare la sua carriera da allenatore, ricoprendo tra il 1994 e il 2003 gli incarichi come responsabile di Giovanissimi, Allievi e Primavera, con la quale trionfò nel Torneo di Viareggio nel 2003. Si salva invece l’allenatore del Torino Giampiero Ventura, che evita allo scadere la sconfitta contro la Sampdoria con la quale iniziò la sua lunghissima carriera tra il 1976 e il 1981, per poi tornare nella stagione 1999-2000. Sorride, infine, Gigi Delneri, al primo successo sulla panchina del Verona colto ai danni dell’Atalanta, guidata dal 2007 al 2009.

 

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *