La Fortitudo cala il tris: espugnato anche il Pala Hilton Pharma 85-91


I biancoblù sbancano il Pala Hilton Pharma 85-91 trascinati da uno strepitoso Mancinelli e piazzano la terza vittoria consecutiva. Ottimo esordio per Amici, cresce Fultz, autore di 10 punti

– di Calogero Destro –

Alessandro Amici, autore di un ottimo esordio in maglia biancoblù con 15 punti nella vittoria a Ferrara (ph. Schicchi)

La Fortitudo cala il tris: sbancato il Pala Hilton Pharma di Ferrara 85-91 e terza vittoria consecutiva in campionato, dopo quelle di Udine e in casa – si fa per dire – contro Jesi. Tra i biancoblù mancavano all’appello Gandini e Chillo, mentre Boniciolli poteva finalmente contare su Amici, partito subito in quintetto. E l’ex Mantova non ha deluso le aspettative, mettendo 15 punti (2/2 da 2, 1/4 da 3, 8/8 ai liberi), con un paio di canestri pesanti in alcuni momenti delicati della gara. E’ stato un derby molto equilibrato, con il primo quarto conclusosi sul 23-19 per la Effe, in rimonta nell’ultima fase dei 10′ iniziali con un 5-0 di parziale. Poi Ferrara si rifà sotto, rimanendo a galla dalla lunetta e trovando il 37-35 al 16′ con la bomba di Venuti. Ma capitan Mancinelli risponde subito con la stessa moneta, mentre Legion e Fultz (10 punti nella gara) s’iscrivono alla festa del tiro da 3 mandando negli spogliatoi l’Aquila sul 41-47. Nel secondo tempo la Effe prova a scappare, raggiungendo il massimo vantaggio (+13 col jumper di McCamey) al 27′. Ma Ferrara non molla, e punto dopo punto – grazie a Rush e Cortese – si riavvicina agli ospiti, chiudendo il terzo periodo 64-69. La Effe flirta con la doppia cifra di vantaggio fino alla metà del quarto periodo (tripla di Amici al 34′, 71-80), poi si scalda Mike Hall, Cortese – nonostante l’1/10 da 3 – continua a macinare gioco e Rush infila il -2 a 2′ dalla sirena. Ma la squadra di Boniciolli è chirurgica dalla lunetta, e riesce a mantenere la testa della gara, con la tripla di Rush che serve solo a rendere i 60″ finali più interessanti. La Fortitudo vince dunque 85-91 a Ferrara, rimanendo in vetta alla classifica.

Postpartita- Coach Boniciolli ha parlato a fine gara in conferenza stampa. Questo un estratto delle sue dichiarazioni:  “Intanto complimenti a Ferrara, non si è mai arresa, quindi penso sarà protagonista fino alla fine. Noi a inizio settimana avevamo detto ai giocatori che ci sono due o tre partite che possono cambiare il flusso del campionato in un modo o nell’altro, e che Ferrara poteva essere uno di questi. I ragazzi lo hanno capito, dopo una settimana in cui il primo allenamento in 10 lo abbiamo fatto giovedì, e non venerdì per paura che non reggessero. Fultz e Amici erano alla prima, Chillo e Gandini sono ancora fuori. La chiave è stata una azione in cui Amici batte l’uomo e piuttosto che penetrare l’ha girata a Mancinelli, oggi stratosferico, e che quest’anno in una squadra più matura non sente più tutto il peso dell’attacco sulle sue spalle. Finchè avremo il desiderio di passarci la palla, in una squadra che ha tanti che sarebbero prime punte altrove, ci toglieremo soddisfazioni. E’ una squadra solida, che nel finale di partita poi non si è lamentata per qualche fischiata.  Finchè avremo questa voglia di giocare insieme, ci toglieremo soddisfazioni”.

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *