La Fortitudo inizia bene i playoff, battuta Agropoli


La Fortitudo vince 67-72 a Scafati contro Agropoli nonostante le espulsioni di Italiano e Daniel. I migliori biancoblù sono stati Flowers, top scorer, Candi e Raucci

– di Massimo Righi –

Jonte Flowers, ancora una volta decisivo con i suoi 19 punti (ph. Fortitudo)

Jonte Flowers, ancora una volta decisivo con i suoi 19 punti (ph. Fortitudo)

Sbanca il PalaMangano di Scafati la Fortitudo che ribalta immediatamente la serie regolando Agropoli per 67-72, in una partita che a tratti ha assunto i contorni di una corrida. Tre gli espulsi di cui due per Bologna (Italiano e Daniel) e tanta tensione nel finale per la prima gara dei playoff ma la Fortitudo, vincendo, ha dimostrato di saper restare sul pezzo dopo le cinque vittorie consecutive colte nell’ultima parte della regular season. Ancora una volta decisivo Flowers con i suoi 19 punti, molto bene anche Raucci che al rientro dall’infortunio segna 13 punti.

La Fortitudo non inizia bene, Agropoli gioca meglio e segna a differenza di Bologna che annaspa nel fango perdendo palloni e subendo le iniziative campane con una facilità disarmante. I padroni di casa (si fa per dire, si gioca a Scafati n.d.r.) scappano via di 8 lunghezze ma solo grazie alle prime rotazioni la Effe rivede la luce, con Candi a trascinare i suoi mentre dietro le maglie si stringono. Bologna si ritrova e contrattacca, così il primo quarto si chiude sul 14-14. La Fortitudo prende fiducia e riabbraccia Raucci che mostra subito quanto serva con cesti importanti. Agropoli accusa e gli ospiti scappano infilando ripetutamente il canestro. Sembra non esserci più partita, all’intervallo infatti la Fortitudo comanda di undici punti, precisamente 28-39.

Al rientro sul parquet la Effe continua a macinare punti volando a +13, mentre Agropoli prova a rispondere con i suoi uomini di punta, Roderick su tutti, ma lo stesso viene ben presto allo scontro con Italiano e gli arbitri optano per la doppia espulsione quando la partita è sul 48-52. La distanza si assottiglia ma Flowers ridà un po’ di linfa ai suoi e il tempo si chiude sul 49-56. Senza Roderick Agropoli fatica a trovare il canestro, ma dall’altra parte la Fortitudo perde anche Daniel, espulso per aver colpito un avversario a palla lontana. Il clima è rovente e i campani ne approfittano per avvicinarsi grazie a Trasolini (-4), poi non concretizzano il possesso successivo. Flowers riallunga, Trasolini risponde da tre e si va sul 67-70. Santolamazza sbaglia dall’arco, Bologna non la chiude e Agropoli non ne approfitta. Il sigillo definitivo è di Raucci che subisce fallo e realizza un libero fondamentale per la vittoria della Fortitudo che s’impone così per 67-72.

Agropoli 67: Romeo 9, Santolamazza 12, Guaccio, Bovo, Bolpin, De Paoli, Trasolini 12, Carenza, Spizzichini 6, Stano, Di Prampero 9, Roderick 19. All. Paternoster

Fortitudo 72: Daniels 6, Candi 9, Montano, Amoroso 9, Flowers 19, Rovatti, Quaglia 2, Campogrande, Sorrentino 1, Raucci 13, Carraretto 7, Italiano 6. All. Boniciolli

Risultati, gara 1: Treviso-Casale 61-67; Ferentino-Roseto 97-85; Mantova-Agrigento 70-72; Agropoli-Fortitudo 67-72; Scafati-Verona (lun.); Imola-Siena (lun.); Tortona-Trieste (lun.); Brescia-Trapani 80-70

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *