La Fortitudo non sbaglia un colpo, espugnata Orzinuovi


La Fortitudo sfodera una prova da grande squadra in casa di Orzinuovi e porta a casa una vittoria importante. Samoggia mvp, Vandoni soddisfatto

– di Massimo Righi –

Samoggia, miglior realizzatore della partita con 30 punti (ph. fortitudo.it)

Samoggia, miglior realizzatore della partita con 30 punti (ph. fortitudo.it)

Quarta vittoria consecutiva per la Fortitudo che sbanca anche Orzinuovi (Brescia), agganciandola in testa alla classifica. Una dimostrazione di crescita e di maturità importanti, che Vandoni auspicava da tempo e che i biancoblù hanno dato sul campo, chiudendo la partita senza perdersi in leziosità e mettendo il sigillo nell’ultimo quarto, giocato alla grande.

La concentrazione della truppa bolognese è evidente sin dalle prime battute, quando il quintetto approccia bene alla gara, dimostrando ottima mira da vicino e giocando la palla come si conviene. Dopo i primi 10’ la Effe è già davanti di 4 punti, rispondendo a Orzinuovi, che accusa il colpo e già dal secondo mini tempo va un po’ in difficoltà, mentre l’attacco bolognese è pimpante e macina punti che allungano il divario. Samoggia fa bottino (alla fine saranno 30 i suoi punti), ma quando scende la Fortitudo accusa il colpo e Orzinuovi accorcia e rientra in gioco, soprattutto grazie ai cesti importanti trovati dall’ex Bologna Venturelli. Si va all’intervallo lungo sul 38-43 per gli ospiti.

La gara è apertissima. Alla ripresa del gioco, la Fortitudo accusa un momento di flessione che i padroni di casa sfruttano per rosicchiare punti e stare attaccati agli ospiti, che restano aggrappati a Samoggia. Ma non basta e così, dopo essere stata a lungo in vantaggio, Orzinuovi perviene al pareggio e chiude il 3° tempo sul 55-55. Sebbene l’ultima frazione inizi con un parziale significativo dei bresciani, Bologna riprende coraggio e inizia a macinare gioco. Iannilli cattura palloni importanti e Montano bombarda; grazie all’organizzazione di squadra, Bologna segna in attacco e chiude in difesa ricacciando indietro Orzinuovi che col passare dei minuti scivola in basso, chiudendo a -14, 73-84. La Fossa entra in campo e festeggia con tutta la squadra.

Le parole di coach Vandoni: “Volevamo vincere per dare continuità ad un periodo positivo in cui lavoriamo con serenità. Abbiamo fatto bene e c’è stata anche la prestazione: ho girato diversi tipi di quintetto e abbiamo respinto gli avversari in tutti i modi, sia a uomo che a zona. Sono felice per tutti, dal pubblico, ai ragazzi, alla società. Ci siamo e l’abbiamo fatto vedere”.

Orzinuovi 73: Ferrarese 13, Mazzucchelli, Bedetti 20, Requena 4, Panni 8, Longobardi 8, Bei 2, Paunovic, Broglia 7, Venturelli 5

Fortitudo Eternedile 84: Candi, Valentini 6, Lamma 9, Grilli 2, Iannilli 7, Samoggia 30, Montano 22, Sorrentino 2, Mancin, Raucci 6

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *