La Fortitudo sbanca Crema con un super Montano


La Fortitudo di Boniciolli vince a Crema grazie ad un’ottima prova difensiva e ad un Matteo Montano assoluto protagonista con 25 punti a referto

– di Massimo Righi –

Matteo Montano, 25 punti per lui oggi (ph. Fortitudo.it)

Matteo Montano, 25 punti per lui oggi (ph. Fortitudo.it)

La Fortitudo espugna Crema e vince la prima gara esterna dell’era Boniciolli. Parte piano la gara della Effe, che esce alla distanza dopo un primo tempo di sostanziale equilibrio. Non ci sono Lamma e Iannilli fra le fila di Bologna, ma anche i padroni di casa lamentano alcune assenze. La chiave di volta della partita, ancora una volta, è stata l’intensità difensiva: quando la Fortitudo ha chiuso bene le maglie, la partita ha preso la piega che desiderava coach Boniciolli, con un immenso Montano, top scorer ed MVP indiscusso del match con 25 punti a referto e 34 di valutazione.

Come detto, l’inizio fortitudino è tutt’altro che arrembante, anzi, pare che Crema riesca a giocare sin troppi palloni, perforando una difesa poco lucida, mentre in attacco la produzione regge il confronto tenendo in gioco Bologna. Ma la gara è frizzante, non mancano i canestri e nonostante Mancin esca dopo poco per infortunio, la Effe chiude sotto di 2 al primo quarto, 20-18. Con la difesa che si rimette in carreggiata come voleva Boniciolli, la Fortitudo inizia a somigliare sempre meno a un tabellone da crivellare, mentre davanti Montano è una furia che si fa fatica a contenere. Bologna piazza il break del sorpasso e mentre Boniciolli ruota i suoi uomini, si arriva alla pausa lunga sul 34-40.

La Fortitudo non molla più il vantaggio acquisito e non smette mai di prendere falli e ingrossare il bottino. Mentre Crema cerca di trovare le forze di accorciare, Bologna allunga sempre grazie ad un Montano da prima pagina, che non solo tiene lontani i padroni di casa, ma aiuta molto anche in difesa. Il terzo tempo dice 47-58 per gli ospiti. L’ago della bilancia pende nettamente verso la sponda biancoblù, che ha il merito di restare concentrata e non perdere mai l’equilibrio. Nel finale, dopo qualche tentativo di riavvicinamento respinto con successo, la Effe la chiude grazie a Montano, eroe di giornata, mentre il tabellone segna il 63-75 finale.

Le parole di coach Boniciolli: “Abbiamo vinto meritatamente anche senza Lamma e Iannilli, poi con Mancin fuori quasi subito. È stata una grande vittoria di squadra con una difesa ottimale. Tutti hanno dato il loro contributo, chi più chi meno, ma l’importante è aver fatto bene, lasciando a soli 63 punti una squadra che di solito produce molto di più”.

Erogasmet Crema 63: Zanella 12, Tagliaferri 1, Dedda 2, Persico 4, Colnago 15, Manuelli 18, Fontana, Ferri 6, Tardito 5, Airini. All. Baldiraghi

Fortitudo Eternedile 75: Candi 5, Valentini 5, Samoggia 10, Montano 25, Sorrentino 4, Mancin, Lenti, Raucci 8, Carraretto 10, Italiano 8. All. Boniciolli

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *