La Francia spegne il sogno islandese e si prende la Germania


La Francia chiude la pratica Islanda in 45 minuti. Adesso per i padroni di casa in semifinale la Germania in una Finale anticipata

-di Luca Nigro-

Didier Deschamps porta la Francia in semifinale (ph. zimbio)

Didier Deschamps porta la Francia in semifinale (ph. zimbio)

Si ferma a Saint-Denis la favola islandese. Il sogno di Gunnarsson e compagni, viene infranto da un Francia che per la prima volta in questo europeo vince ma soprattutto convince. Basta un tempo alla formazione di Didier Deschamps per assicurarsi il pass per la semifinale di giovedì a Marsiglia. Troppo ampio il divario tecnico tra le due squadre con l’Islanda che per gran parte della prima frazione, rimane in balia degli avversari. Meglio nella ripresa, quando tuttavia il risultato era ampiamente segnato. La Francia parte forte anche se la prima occasione è di marca islandese con Gylfi Sigurdsson che dopo un bel controllo in area, impegna Lloris. Payet poco dopo, scalda i guantoni di Halldorsson con un tiro dal limite bloccato in due tempi dal portiere islandese. La difesa nordica sembra meno attenta rispetto alle precedenti occasioni e al 12′ si fa soprendere da un lancio di Matuidi, bravo a pescare sul filo del fuorigioco Giroud. L’attaccante dell’Arsenal entra in area e con un potente sinistro supera Halldorsson.

Olivier Giroud anticipa di testa Skulason (ph. zimbio)

Olivier Giroud anticipa di testa Skulason (ph. zimbio)

L’Islanda subisce il colpo e dopo otto minuti capitola nuovamente. Corner di Griezmann, Pogba stacca più in alto di Bovdarsson realizzando il suo primo gol in questo Europeo. La tattica iniziale impostata dal duo Lagerback-Hallgrimsson, salta dopo appena venti minuti costrigendo l’Islanda ad alzare il baricentro. L’occasione per accorciare le distanze, capita sui piedi di Bodvarsson sul solito schema da fallo laterale. Gunnarsson batte, sponda di testa di Sigthorsson per l’insermento da dietro del compagno, ma stavolta l’attaccante andato a segno contro l’Austria sbaglia da pochi passi. La Francia è comunque in pieno controllo della gara. Al 38′ Payet dopo una splendida giocata, serve al limite Matuidi il cui destro è impreciso. E allora l’esterno del West Ham decide di fare tutto da solo e al 43′ con un preciso digonale dal limite sigla il 3-0. Poco prima del riposo, la Francia cala il poker. Lancio in verticale, Giroud con una finta manda in tilt la difesa avversaria, Griezmann ne approfitta e presentatosi tutto solo davanti a

(ph. zimbio)

Antoine Griezmann supera in velocità Bjarnason (ph. zimbio)

Halldorsson lo supera con un pregevole pallonetto. Nella ripresa, i padroni di casa decidono di gestire il risultato mentre l’Islanda mette in campo l’orgoglio accorciando le distanze al 56′: Gylfi Sigurdsson dalla destra serve al centro Sigthorsson che anticipa i difensori francesi e batte in spaccata Lloris sul primo palo. La gioia del gol, viene però spenta due minuti più tardi. Payet calcia in area una punizione dalla trequarti, Giroud anticipa di testa l’uscita di Halldorsson realizzando la doppietta personale. Nonostante il 5-1, l’Islanda non demorde. Al 63′ il neo entrato Ingason chiama al miracolo Lloris, dopo un’incornata a botta sicura da pochi passi. L’ampio margine, consente a Deschamps di richiamare in panchina i diffidati. La gara scende di intensità e questo permette all’Islanda nel finale di ridurre ancora lo svantaggio. Skulason dalla sinistra trova al centro dell’area Bjarnason bravo ad anticipare tutti di testa e a battere per la seconda volta Lloris. La gara non regala più sussulti e al fischio finale il sogno della Francia di vincere il secondo Europeo in casa, può continuare. Per l’Islanda invece, il cammino si ferma ai quarti. Risultato che nonostante la sconfitta di Saint-Denis, rimarrà nella storia della piccola isola nordica.

Francia-Islanda 5-2
Francia
(4-2-3-1): Lloris; Sagna, Koscielny (dal 72′ s.t. Mangala), Umtiti, Evra; Pogba, Matuidi; Sissoko, Griezmann, Payet (dall’80’ Coman); Giroud (dal 60′ Gignac). (Mandanda, Costil, Jallet, Digne, Cabaye, Schneiderlin, Martial). All. Deschamps
Islanda (4-4-2): Halldorsson; Saevarsson, Arnason (dal 46′ Ingason), R. Sigurdsson, Skulason; Gudmundsson, Gunnarsson, G. Sigurdsson, B. Bjarnason, Sigthorsson (dall’83’ Gudjohnsen), Bödvarsson (dal 46′ Finnbogason). (Kristinsson, Jonsson, Magnusson, Hauksson, Hermannsson, Sigurjonsson, Hallfredsson, E. Bjarnason, Traustason). All. Lagerback-Hallgrimsson.
Arbitro: Kuipers (Olanda)
Note: ammoniti B. Bjarnason (Isl), Umtiti (Fra).
Marcatori: 12′, 59′ Giroud, 20′ Pogba, 43′ Payet, 45′ Griezmann, 56′ Sigthorsson, 84′ B. Bjarnason.

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *